“COMENIUS”: LA SCUOLA GUARDA ALL’EUROPA

Con una cerimonia ufficiale tenutasi presso la scuola media “G. Cena” di Latina, si è conclusa l’edizione 2011 del Progetto Comenius “My green dream school”, il progetto che vede coinvolti sei Paesi (Spagna, Austria, Germania , Svezia, Portogallo, e Grecia ) ed è rivolto a docenti e alunni delle scuole di ogni ordine e grado che hanno deciso di intraprendere un percorso volto alla diffusione di comportamenti sostenibili per la salvaguardia ambientale. Il progetto ha visto coinvolte le scuole medie “G. Cena” di Latina e “Titinio – De Magistris” di Sezze, coordinate dal dirigente scolastico Emilia Carotenuto.

Il progetto ha avuto il patrocinio del Comune di Latina e ha visto la partecipazione dell’assessore alla pubblica istruzione, Marilena Sovrani. Presso la “G. Cena” si sono dunque incontrate le delegazioni delle scuole europee che partecipano al progetto Comenius “ My green dream school.

“L’obiettivo principale del progetto – afferma Emilia Carotenuto – è la diffusione delle buone pratiche ambientali, attraverso molteplici attività di educazione e formazione a livello internazionale, in particolare all’interno delle scuole europee di ogni ordine e grado. Durante la settimana di attività le delegazioni sono state ricevute da docenti, alunni e da tutto il personale delle due scuole ed è stata effettuata anche una visita al Consorzio agrario di Latina e all’Istituto di istruzione superiore San Benedetto di Latina. Si è trattato si uno scambio culturale interessante che ha dato modo ai nostri alunni di poter confrontarsi con docenti stranieri, parlando anche in lingua straniera”.

“Il Comune di Latina è vicino e sostiene le iniziative che vanno nella direzione dello scambio e della crescita culturale – afferma l’assessore Marilena Sovrani – Il Comenius, in particolare, rappresenta un progetto di grande spessore che prepara i nostri ragazzi al confronto e alla crescita: è un po’ l’anticamera dell’Erasmus, nel quadro della integrazione dei nostri giovani con l’Europa. Ringrazio la prof. Carotenuto e tutti i docenti per l’iniziativa e rinnovo la disponibilità dell’amministrazione comunale per nuove occasioni di confronto”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social