INCENDIO DI UNA BARACCA NELLA PERIFERIA GAETANA. FERMATO IL RESPONSABILE DELL’INCENDIO

Dott. Mario RUSSO Dirigente commissariato di Gaeta

Dott. Mario RUSSO Dirigente commissariato di Gaeta

Con molta probabilità la rivendicazione del possesso di una baracca, è stata la causa dell’incendio della stessa avvenuto in località S. Carlo alle ore 19.00 di ieri. Gli agenti del Commissariato di Gaeta, diretti dal Vice Questore Aggiunto dott. Mario Russo, sono intervenuti a seguito di una segnalazione pervenuta al 113.  La telefonata segnalava l’ incendio di una baracca, costruita con materiali di risulta, ubicata in prossimità della darsena. Le favorevoli condizioni atmosferiche, stavano trasformando l’incendio in una vera e propria situazione di pericolo per tutti gli immobili presenti nel circondario. Il tempestivo intervento degli agenti, che giunti sul posto hanno dato subito l’allarme ai vigili del fuoco, ha evitato che le fiamme si propagassero oltre misura. Non solo, ma la velocità di intervento degli uomini del dott. Russo, ha consentito anche di acciuffare ed arrestare in flagranza di reato Fahlal Mohamed di anni 46, responsabile dell’incendio. L’uomo, cittadino marocchino già noto alle forze dell’ ordine per gli innumerevoli reati di cui si e’ reso responsabile, tra cui sequestro di persona, rapina e violenza, era solito bivaccare dove capitava. Con molta probabilita’ la scelta di questa capanna come nuovo bivacco e l’impossibilita’ eccepita ad utilizzarla come tale, la causa che ha spinto Fahlal ad appiccarle il fuoco. Il movente e ancora in fase di accertamento, come pure la legittimita’ del soggiorno dello straniero sul territorio italiano, dal quale, finito di scontare la pena per incendio doloso, verra’ sicuramente espulso. Subito dopo l’arresto, il Fahalal e’ stato associato presso la casa circondariale di Latina, e messo a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria che nei prossimi 5 giorni, come prescrive il Codice, effettuera’ nei suoi confronti il prescritto interrogatorio di garanzia.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social