CONCUSSIONE: IN MANETTE IL COORDINATORE DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DEL TRIBUNALE DI GAETA

Concussione aggravata. E’ l’accusa con cui oggi intorno alle 13 gli agenti della Polizia Ferroviaria di Formia hanno tratto in arresto il 68enne Elio Tuccillo, attuale coordinatore degli uffici giudiziari in servizio presso il Tribunale di Gaeta. L’indagine, fatta di appostamenti e pedinamenti durati almeno venti giorni, prende il via dalla denuncia di un avvocato di Formia che ha rivelato agli agenti dell’ispettore Pasquale Tedesco come l’uomo, per sveltire le pratiche di dissequestro in giacenza presso gli uffici e, talvolta, impedire lo svolgimento del pignoramento di beni oggetto di sequestro cautelativo, chiedesse di volta in volta delle cifre. Nella giornata di oggi la svolta presso il Centro Itaca a Formia. Qui il denunciante, che agiva per conto di un’azienda, per ottenere il dissequestro di alcuni mobili dell’arredamento di una rosticerria, nel frattempo posta sotto sequestro nel centro commerciale causa fallimento, si è visto chiedere la somma di cinquecento euro, in cinque banconote da cento euro. Lo scambio di denaro, avvenuto all’ingresso del centro commerciale, è stato visto dagli agenti che, a quel punto sono intervenuti per eseguire il fermo. In lacrime, dopo l’iniziale smarrimento, l’ufficiale giudiziario. Successivamente ne è stata perquisita l’abitazione, l’ufficio e l’autovettura. Tra le altre è stato rinvenuto un quaderno giudicato interessante ai fini dell’indagine in corso. Nativo di Afragola ma residente a Minturno, Tuccillo, difeso dagli avvocati -Gianafranco Testa e Alfredo D’Onofrio, è stato infine condotto presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Indagini affidate al sostituto procuratore della Repubblica di Latina Maria Cristina Pigozzo. Si sospetta che questo non sia stato l’unico caso avvenuto. Già nel 2008 il Tribunale di Gaeta era stato travolto da un analogo scandalo che aveva visto come protagonista, ancora una volta, gli uffici giudiziari. Tuccillo era stato indagato a piede libero.

[adrotate group=”3″]

[adrotate group=”2″]