IRIS SERAPO GAETA A FONDI PER IL DERBY CON LA VIRTUS

Messa in archivio la vittoria di domenica scorsa contro la Sam Roma, la Iris Serapo Gaeta si prepara a una settimana impegnativa nella quale affronterà due trasferte di tutto rispetto. La prima delle quali a Fondi contro quella Virtus che nello scorso campionato hanno dato vita insieme, fra regular season e play – off, a 5 gara di alta intensità.

Se la squadra di Coach Nardone arriva a questo avvenimento rinfrancata della vittoria di domenica, la Virtus Fondi si lecca le ferite della seconda partita persa negli ultimi instanti contro Marino ma per questo conscia che se la può giocare davvero con tutte.

La squadra Rossoblù, infatti, è una squadra che non molla mai e ne sono testimonianza le vittorie contro Viterbo, quando è riuscita a recuperare ben 14 punti nell’ultimo quarto di gioco, e quella contro la Tiber Roma, in campo avverso, dopo un tempo supplementare. Privatasi di Lilliu, Daniele Valerio e Macaro, trasferitisi appunto a Gaeta e di Mario Valerio , approdato in altri lidi, la squadra fondana, allenata quest’anno da Coach Di Fazio si affiderà ai riconfermati Romano, Di Marzo, Cappiello e Mattei oltre che giovani di belle speranze del proprio vivai ai quali si sono aggiunti Murtas, una Guardia ala molto atletica, e due giovani ragazzi provenienti dalla SMG Latina, Di Manno e specialmente il play Fontana che già ha avuto modo di mettersi in luce in questo inizio di stagione. Una squadra, sulla carta, inferiore a quella dell’anno passato specialmente per quello che riguarda le rotazioni, ma anche motivata a fare bene e l’apporto del pubblico del PalaVirtus non è da sottovalutare e può essere ritenuto a buona ragione il sesto uomo in campo.

La squadra biancoverde, dal canto suo, si è preparata con molta tranquillità a questo incontro concentrandosi sulle trappole che potrebbero essere messe in atto da lo staff tecnico fondano, oltre che ad aumentare quella conoscenza fra i “vecchi” ed i nuovi arrivati che bisogna che migliori. Coach Nardone ha chiesto pazienza e che a novembre si potrà iniziare a vedere il vero volto di questa squadra, ma siamo sicuri che la partita di domani, ne per lui e ne per tutti i protagonisti,  non rappresenti solamente una tappa di questo lungo e difficile campionato.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }