CASTANICOLTURA, L’IMPEGNO DELLA XVII COMUNITA’ MONTANA “MONTI AURUNCI”

Con l’impegno della XVII Comunità Montana “Monti Aurunci” per il rilancio della castanicoltura degli Aurunci e con l’attenzione della Regione Lazio per la difesa biologica dei castagneti dal parassita cinipide galligeno del castagno (noto come la vespa cinese) si è concluso a Spigno Saturnia Superiore il convegno sulla valorizzazione della castanicoltura nell’area degli Aurunci organizzato dalla Comunità Montana medesima di concerto con il Comune di Spigno Saturnia.

Il presidente della XVII Comunità Montana “Monti Aurunci”, Nicola Riccardelli, sottolinea che “Il convegno svoltosi a Spigno Saturnia Superiore costituisce un primo passo verso la definizione di un piano di recupero delle tradizioni agricole locali legate alla filiera del castagno, un albero produttivo che unitamente all’albero d’ulivo costituisce un significativo patrimonio per tutto il territorio degli Aurunci. Un patrimonio da cui possono scaturire nuove opportunità economiche, imprenditoriali ed occupazionali, che dal settore agricolo investono anche i settori dell’ecosostenibilità, del turismo, dell’artigianato del legno, della ristorazione. La partecipazione ai lavori del convegno dell’assessore regionale ai rapporti con gli Enti Locali, Giuseppe Emanuele Cangemi – ha aggiunto – ha permesso anche di affrontare la tematica del necessario raccordo tra la Regione Lazio e le esigenze delle comunità locali e delle relative rappresentanze istituzionali, su cui l’assessore regionale ha assicurato il proprio impegno”.

La parte tecnica del convegno è stata svolta dal Dirigente del Corpo Forestale dello Stato della Provincia di Latina Luciano Perotto sul tema della difesa delle zone boscate dagli incendi, dall’Ispettore del Servizio Fitosanitario della Regione Lazio Andrea Sintini sul tema delle attività sviluppate dalla Regione Lazio per la lotta al cinipide, dal Dirigente del Settore Attività Produttive della Provincia di Latina Giancarlo Siddera sul medesimo tema, e dal docente dell’istituto professionale di stato per i servizi alberghieri e della ristorazione Giuseppe Nocca sul tema dei nuovi scenari nel consumo delle castagne nel campo nutrizionale e salutistico.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social