“NO AL TRASFERIMENTO ALLE REGIONI DELL’EROGAZIONE DELLE INDENNITA’ DI ACCOMPOGNAMENTO”, I CIECHI PONTINI IN ASSEMBLEA A LATINA

Sabato 15 ottobre presso la sala dell’Hotel Europa di Latina, i ciechi pontini e loro familiari hanno svolto un’Assemblea Straordinaria per discutere le iniziative da intraprendere  per contrastare il Disegno di Legge Delega del Governo n.4566, attualmente all’esame della Commissione Finanze  della Camera dei Deputati, il cui contenuto prevede, tra l’altro, il trasferimento alle Regioni dell’erogazione delle indennità di accompagnamento dei ciechi e dei disabili gravi con l’assoggettamento della stessa indennità ad un limite di reddito familiare.

Se ciò avvenisse, infatti, molti disabili perderebbero tale beneficio che li rende, per quanto possibile, autonomi  nello svolgimento delle loro attività lavorative, scolastiche e della vita quotidiana.

In seno all’Assemblea è stato approvato il documento, che si rimette in allegato, nel quale i ciechi pontini illustrano le loro ragioni e decidono di difendere con le unghie e con i denti il loro diritto all’indennità di accompagnamento, conquistata a fronte di grandi sacrifici con la Legge n.114 del 1974, dopo numerose manifestazioni di piazza alle quali i ciechi pontini hanno dato un grande contributo.

All’Assemblea, promossa dal presidente della Ciiva-Onlus e vice commissario dell’ici di Latina Carlo Carletti, hanno partecipato il presidente Regionale del Lazio dell’Uici, Annita Ventura, il vice presidente Regionale del Lazio dell’Uici Claudio Cola e il consigliere Regionale del Lazio dell’Uici Mario Sartorelli.

Hanno altresì aderito, esprimendo il loro sostegno e quello degli enti rappresentati, l’assessore alle Politiche Sociali della Provincia Fabio Bianchi, l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Latina Patrizia Fanti e i consiglieri Regionali Stefano Galetto e Claudio Moscardelli, i quali hanno espresso la loro solidarietà, dichiarandosi impegnati a fare il possibile perché il diritto dei ciechi e dei disabili gravi non abbia a subire alcun taglio, in quanto sarebbe del tutto ingiusto il solo pensiero che a pagare la crisi economica sia soprattutto la categoria più debole e indifesa della società.

L’assessore della Provincia Fabio Bianchi, tra l’altro, ha comunicato all’Assemblea che i rappresentanti delle associazioni promotrici dell’iniziativa sono stati convocati per una audizione dal Consiglio Provinciale il giorno 24 alle ore 11.30, per affrontare anche in quella sede istituzionale la difficile situazione delle persone con le più gravi disabilità.

I consiglieri Regionali Stefano Galetto e Claudio Moscardelli, dopo aver espresso le ragioni della loro solidarietà verso i ciechi e i disabili gravi, hanno comunicato all’Assemblea di aver insieme concordato di proporre analoga audizione presso il Consiglio della Regione Lazio.

Il presidente della Ciiva-Onlus Carlo Carletti ha concluso la riunione annunciando l’avvenuta ricomposizione dell’unità dei disabili visivi pontini nella Sezione di Latina dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (Uici), invitandoli tutti a tenersi pronti per le azioni di lotta che presto li potrebbero vedere protagonisti.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social