GIULIANELLO DI CORI: IL 30 OTTOBRE “BOOK ‘N’ ROLL, RASSEGNA DI SCRITTURE URGENTI”

Domenica 30 ottobre a Giulianello di Cori in piazza Umberto I, in collaborazione con la casa editrice “Chiarelettere” ed il Caffè del Cardinale, si terrà la prima edizione di Book ,n’ Roll, Rassegna di scritture urgenti. Il programma dell’ evento prevede:

– Ore 10 Raccolta Indifferenziata del Libro con la quale tutti i cittadini potranno contribuire, donando un libro, alla creazione della sala di lettura di Giulianello prossimamente inaugurata.

– Ore 11.30 presentazione del libro Una Vita in Prestito di Francesco Saverio Di Lorenzo, pubblicato dal Laruffa editore. Coordina l’incontro Riccardo Macale, conclude l’economista Fabio Verna docente di finanza aziendale presso l’Università di Messina.

– Ore 16 presentazione del libro Lotta Civile di Antonella Mascali, pubblicato da Chiarelettere, con la partecipazione, in qualità di moderatore, del responsabile regionale di Libera, Antonio Turri.

– Ore 19 reading “Letturama”, Letture Civili.

– Ore 22, Book ,n’ Roll – Live Music con Roberto Angelini, Gnut, Emanuele Colandrea e Simone Presciutti, esponenti della scena cantautoriale e indipendente italiana.

Book ,n’ Roll è patrocinato dal Comune di Cori e Libera “Associazioni, Nomi e Numeri contro le Mafie”. Interverranno il sindaco di Cori Tommaso Conti e il delegato alla cultura Giorgio Chiominto. Ospite della rassegna Emergency.

“Book ,n’ RoLL vuole essere un’occasione per dare spazio e valore al libro. Con il cantautorato vogliamo cercare un sodalizio tra le due forme di scrittura, che se pur diverse tra loro, sono entrambe strumenti di Resistenza, e in questa fase storica del nostro tempo tornano ad essere scritture “urgenti”. Per quest’anno abbiamo scelto come filo conduttore dell’iniziativa il “senso civico”, da qui la decisione di promuovere e dare spazio a due libri, i cui autori, con tagli giornalistico e letterario, hanno affrontato il tema delicato delle mafie”.

ANTONELLA MASCALI:
Antonella Mascali, cronista giudiziaria di Radio Popolare, ha mosso i primi passi nel giornalismo quando era ancora al ginnasio, alla redazione de «I Siciliani», il mensile fondato da Pippo Fava, ucciso il 5 gennaio 1984 a Catania. Trasferitasi a Milano, si è laureata in Scienze politiche all’Università Statale con una tesi sperimentale in sociologia economica, Le associazioni di interesse: il caso del movimento antiracket di Capo D’Orlando, ed è diventata giornalista. Come inviata di Radio Popolare a Palermo ha seguito i fatti più tragici degli anni Novanta: l’omicidio di Libero Grassi, le stragi di Capaci e via D’Amelio. Tra i processi più importanti della storia recente d’Italia ha seguito, a Palermo, quello a Giulio Andreotti, Marcello Dell’Utri e Totò Cuffaro. A Milano, quello a Silvio Berlusconi, David Mills, Cesare Previti e per l’omicidio del commissario Luigi Calabresi. Nel 2007 ha vinto il Premio cronista Guido Vergani. Con il libro “Lotta civile” (Chiarelettere 2009), ha vinto il premio Com&Te Cava Costa d’Amalfi 2009. Nel 2010 sempre per Chiareleterre ha pubblicato insieme a Peter Gomez “Il regalo di Berlusconi”.

FRANCESCO SAVERIO DI LORENZO:
Francesco Saverio Di Lorenzo è nato in Calabria da dove è partito per arruolarsi nel Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza, dichiarato sciolto dalla legge di riforma 121/81 sancendo di fatto la nascita dell’Amministrazione Civile della Polizia di Stato. Ha svolto tutta la sua vita professionale nelle Istituzioni Statali. Attualmente presta servizio presso la Direzione Investigativa Antimafia. È alla sua prima esperienza letteraria. Alla quale si è avvicinato con circospezione, scevro da condizionamenti mediatici, sublimali e di parte. Strenuo sostenitore della meritocrazia, si definisce un indipendente sano, animale raro e per tale motivo cacciato dai predatori. Una vita in prestito – Come D.I.A. comanda, la cui prefazione porta la firma del magistrato Ferdinando Imposimato, è stato pubblicato da Laruffa Editore.

ROBERTO ANGELINI
Romano, arriva da una famiglia musicale: il nonno è un mecenate che ospita, tra gli altri, Chet Baker. Musicalmente, Angelini proviene dalla scena della capitale che ha reso noti colleghi come Max Gazzé e Daniele Silvestri. Dopo aver aperto i concerti dell’estate 2000 di Jarabe de Palo, fa il suo vero esordio al Festival di Sanremo del 2001, dove presenta “Il sig. Domani”. Vince il premio della critica della sezione “Giovani”. A ridosso del Festival esce l’album Il Sig. Domani, che conferma quanto di buono Angelini lascia intravedere sul palco dell’Ariston. Nel 2005 nasce Pong Moon, disco tributo a Nick Drake, pubblicato da Storie di Note e inciso insieme a Rodrigo d‟Erasmo dei Nidi d‟Arac.Nel 2009 torna sulle scene con La Vista Concessa, primo disco di inediti in oltre 6 anni: viene prodotto dal Sergio Della Monica ed esce per la Carosello.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social