FONDI: AMMINISTRATORI IN SARDEGNA PER STUDIARE IL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

Giovedì 14 e venerdì 15 ottobre scorsi una delegazione di amministratori del Comune di Fondi è stata in visita in Sardegna presso il Comune di Quartu S. Elena, dove il servizio di raccolta differenziata porta a porta è attivo da circa tre anni.

Nel Comune sardo – che presenta caratteristiche geomorfologiche simili a Fondi, anche se con una maggiore densità abitativa – la delegazione fondana ha potuto constatare criteri e procedure che hanno permesso a Quartu S. Elena di essere tra le prime cittadine nell’isola a raggiungere percentuali significative di rifiuti valorizzabili. L’obiettivo dell’Amministrazione è di attivare nel breve futuro il “porta a porta” anche a Fondi, e pertanto è stato utile un riscontro diretto per analizzare nel suo complesso il funzionamento del servizio già attivo nella cittadina della Sardegna.

La delegazione era composta dal sindaco Salvatore De Meo, dall’assessore all’Ambiente Silvio Pietricola e dai consiglieri comunali Claudio Spagnardi, Maria Civita Paparello e Bruno Fiore.

Gli amministratori fondani hanno avuto anche un incontro con il Sindaco della cittadina sarda, Mauro Contini, che ha potuto illustrare modalità di attivazione, costi e benefici del porta a porta.

“La visita in Sardegna ha rappresentato un’esperienza preziosa – dichiara il sindaco De Meo – che è servita a verificare la effettiva possibilità di adottare una vera raccolta differenziata a Fondi. Nel qual caso sarà necessaria un’intensa campagna di comunicazione poiché il porta a porta prevede la partecipazione attiva di tutti, il rispetto del conferimento programmato, oltre alla prenotazione per i rifiuti particolari. L’attivazione del nuovo servizio porterà all’eliminazione di tutti i cassonetti in strada, con la contestuale fornitura alle famiglie fondane di una serie di contenitori divisi per tipologie di rifiuti, i quali dovranno essere conferiti secondo un calendario programmato nei singoli giorni della settimana. Siamo convinti che questa sia una scelta importante da assumere in via prioritaria, con il coinvolgimento di tutte le forze politiche, in quanto rappresenterà un’occasione di crescita per la nostra comunità, mettendo in campo un sistema articolato che contribuirà ad una migliore qualità della vita e ad un maggior rispetto dell’ambiente. Il prossimo 25 ottobre si riunirà la Commissione Ambiente presieduta dal consigliere Claudio Spagnardi, che sarà aperta alla partecipazione di tutti i Consiglieri comunali ed Assessori per consentire agli amministratori di conoscere gli esiti della visita ed iniziare un’importante discussione che necessita di una convergenza assoluta”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social