CORI: CONCORSO FESTA DEI NONNI 2011, DOMANI LA PREMIAZIONE

Domani mattina, lunedì 17 ottobre, alle ore 10.30, presso la sede del Centro Socio Culturale “Il Ponte” di Giulianello, ci sarà la premiazione dei vincitori del “Concorso Festa dei Nonni 2011”. Il Concorso è stato organizzato dal Centro Socio Culturale “Il Ponte”, in collaborazione con la Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado di Giulianello e il Comune di Cori, al fine di valorizzare l’importanza dei nonni, ponendo particolare attenzione sul legame con le giovani generazioni.

“Il concorso – spiega il presidente del Centro Quinto Sellaroli – vuole essere un momento di incontro per dire Grazie ai nonni, figure insostituibili nell’infanzia di ogni bambino che, diventato adulto, ne ricorderà per sempre le coccole, le storie raccontate prima di andare a dormire, i giochi e i tanti momenti spensierati”.

Vi hanno partecipato cinque classi della Scuola Primaria (2a B -2a C- 3a A – 3a B – 5a B) e quattro classi della Scuola Secondaria di primo grado (1a E – 2a E – 2a F – 3a E) di Giulianello (circa 120 alunni). Per mezzo di filastrocche e ninne nanne, favole e racconti, memorie ed esperienze da tramandare, poesie, cartoline, lettere e fotografie costoro hanno cercato di rappresentare il ruolo che i nonni rivestono nella società, il loro essere un importante punto di riferimento, una risorsa di grande valore, un patrimonio di esperienza e saggezza cui attingere, oltre che un concreto e indispensabile aiuto nell’educazione dei giovani all’interno delle famiglie di appartenenza.

I testi più significativi verranno letti dagli stessi alunni in presenza dei nonni, delle autorità civili, scolastiche e religiose e ad ogni classe partecipante verrà consegnato un attestato di partecipazione e dei libri per ragazzi. Alla fine i nonni del Centro Anziani offriranno ai presenti i dolci da loro preparati. “Un gesto simbolico, una sorta di passaggio del testimone, col quale si vuole sottolineare che i nonni sono detentori di saperi e tradizioni da tramandare alle future generazioni”, conclude Sellaroli.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social