FORMIA, APPROVATO IN GIUNTA IL PIANO DI ZONA 2011 E I RELATIVI PROGETTI INTEGRATIVI

E’ stato approvato in giunta il Piano di Zona 2011 unitamente ai progetti operativi dell’Ufficio Integrazione Socio Sanitaria – settore n° 6 –  riferiti alle esigenze dei piccoli comuni in materia di tossicodipendenza e sostegno dell’affidamento familiare. Questi punti erano stati precedentemente discussi ed approvati dal Comitato dei sindaci nella seduta del 5 ottobre. Il piano di riparto finanziario del 2011 comporta un importo complessivo di 1.414.601 euro suddiviso in 1.224.084 euro per il Piano di Zona Distrettuale; 22.593 euro  per i piccoli Comuni; 78.687 euro per interventi di contrasto alla droga riferiti alla prevenzione, al recupero e al reinserimento sociale; 89.236 euro interventi per il sostegno familiare. Il deliberato approvato dall’esecutivo Forte con i progetti allegati  è stato trasmesso per i finanziamenti all’assessorato alle politiche sociali e famiglia della Regione Lazio.

Il Piano di Zona è lo strumento strategico – previsto dalla legge quadro n° 328/2000 – per governare le politiche sociali a livello territoriale attraverso la programmazione e realizzazione di un sistema integrato di servizi sociali. I Comuni associati negli ambiti territoriali provvedono con l’adozione di un accordo di programma a definire il Piano di Zona su interventi necessari ai bisogni e agli obiettivi sociali e socio-sanitari in linea con le indicazione del piano regionale. I punti di competenza riguardano le priorità di intervento e gli strumenti operativi, l’organizzazione dei servizi e le risorse finanziarie, le modalità per garantire l’integrazione tra servizi e prestazioni, forme di collaborazione e concertazione con l’azienda sanitaria locale, formazione di aggiornamento per operatori interessati a realizzare progetti sui servizi, riorganizzazione del sistema locale del welfare, organizzazione della rete dei servizi, percorsi formativi tra pubblica amministrazione e Terzo Settore.

Sull’approvazione del Piano di Zona Distrettuale il sindaco Forte ha espresso un giudizio positivo : “Abbiamo operato un piano di riparto finanziario che consentirà ai Comuni del distretto di portare avanti interventi e progetti di sostegno e assistenza al disagio e ai bisogni delle famiglie in sofferenza. In particolare abbiamo riposto la nostra attenzione sul recupero e reinserimento sociale di soggetti con problemi di tossicodipendenza”.

Sulla stessa linea del sindaco interviene l’assessore alle politiche sociali Giuseppe Treglia: “Sulle problematiche del sociale, in momenti di crisi e di tagli, l’azione dell’amministrazione è improntata alla massima attenzione e tutela del disagio. Un ruolo importante è da attribuire e riconoscere all’assessore alle politiche sociali e famiglia della Regione Lazio Aldo Forte che attraverso l’erogazione di risorse e finanziamenti consentirà al distretto di integrazione  socio-sanitaria di  portare avanti e realizzare di una serie di qualificati  progetti”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social