***videonotizia***APRILIA SCONFITTO 1-0 DAL PERUGIA CON UN GOL AL 47′ DEL SECONDO TEMPO DI MOSCATI


FC Aprilia – AC Perugia 0-1

Aprila: Bifulco, Gomes, Crialese, Salese ( 64’st Buonaiuto), Aquino, Diakite, Criaco (64’st Calderini), Cruciani, Foderaro, (70′ Siclari),Ceccarelli, Di Libero A disp. Caruso,Esposito, Pinna, Iovene
Allenatore: Vivarini

Perugia: Giordano, Anania, Zanchi, Carloto ( 51’st Borgese), Borghetti, Russo, Moscati, Mocarelli (46st Giuliacci), Gucci, Clemente, Margarita (66′ Luchini) A disp. Braccalenti, Curti,Sansotta, Bueno
Allenatore: Pierfrancesco Battistini

ARBITRO: Manganiello Gianluca di Pinerolo

ASSISTENTI: Villa Tarcisio di Rimini e Petrini Simone di Fermo

RETI: Moscati al 47′ s.t.

NOTE: AMMONITI:15′ Zanchi, 27′ Anania 30′ Crialese (A) Luchini ANGOLI:6-2 RECUPERO: 1 p.t., 4 st.

Sconfitta immeritata per l’Aprilia di mister Vivarini, che proprio all’ultimo subisce la beffa dopo aver dominato tutto il match. Al Purificato di Fondi di fatti la compagine pontina crea tante occasioni, ma alla fine non riesce a portare a casa neanche un punto. La sfortuna e alcune decisioni arbitrali che hanno dell’inverosimile, hanno permesso al Perugia di vincere anche se non avrebbe meritato neanche il pareggio. Al termine dell’incontro il tecnico umbro Battistini ha dichiarato, che l’Aprilia avrebbe meritato la vittoria e che lui negli ultimi minuti si sarebbe accontentato felicemente anche del pareggio. Purtroppo questo è il calcio e così, forse nelle due migliori prestazioni della stagione contro la prima e la seconda della classe (Paganese e Perugia), l’Aprilia rimedia solamente due sconfitte. Ciò che traspare quindi nonostante i risultati negativi, è che il team biancoazzurro cresce di partita in partita e ha saputo tener testa (meritando di vincere) a due compagini blasonate come queste ultime due incontrate.

Le azioni della gara:

Primo Tempo

1′ La prima conclusione è dell’Aprilia con Salese, che tira potente dal limite .

8′ Dalla distanza ci prova Clemente ad insidiare la porta di Bifulco, tiro indirizzato all’incrocio, ma debole e il portiere para

10′ Fase di studio in cui entrambe le squadre cercano di prendere il sopravvento tattico una sull’altra. con l’iniziativa del gioco che è in mano al Perugia

16’Il Grifo conquista un’importante punizione, va sulla palla Clemente spara a rete, sfera deviata, ma il portiere Bifulco è attento e devia in angolo l’insisioso fendente.

22′ Millimetrico fuorigioco imputato all’Aprilia con Gomes che si era presentato davanti a Giordano

27’Il Perugia per frenare gli attacchi dell’Aprilia rimedia due ammonizioni, Zanchi e Anania

32’Fallo di Crialese su Mocarelli che viene sanzionato con un’ ammonizione e con una punizione di prima dal limite. Sulla palla Clemente che prova a sorprendere Bifulco ma il tiro va alto.

Secondo Tempo

8′ L’Aprilia avanza il baricentro in avanti,. Prima Criaco entra dalla destra in area e subisce un contrasto con Zanchi, cade a terra e i laziali reclamano il rigore, negato dall’arbitro. Non paga la squadra di Vivarini colpisce un palo con tiro di Cruciani a con Giordano battuto.

11′ Foderaro riceve palla ed entra in area dalla sinistra, batte pericolosamente a rete e la palla pericolosamente attraversa l’ara e finisce sopra la traversa.

18′ Criaco sulla fascia destra sta insidiando il Perugia e va alla battuta che finisce alta sopra la traversa.

21′ Entra Calderini ed esce Criaco, mentre il Perugia fa l’ultima sostituzione entra Luchini esce Margarita

25′ Ancora è l’Aprilia che fa la partita che va al tiro ben controllato da Giordano

30′ E’ la squadra laziale ad imporre il suo gioco e si fa sempre più pericoloso. traversone dalla destra a tagliare l’area, la palla arriva sulla sinistra al solitario giocatore dell’Aprilia che spara a rete, mail tiro va fuori

35′ l’illuninante passaggio in area di un centrocampista laziale libera Ceccarelli che solo in area davanti a Giordano in uscita non raccoglie la palla e l’occasione per l’Aprilia sfuma

45′ Ci prova il Perugia, Clemente passa una buona palla a Moscati che pressato lascia partire un tiro debole bene parato da Bifulco.

L’Arbitro concede 4 minuti di recupero. Al primo minuto viene ammonito Luchini.

46’Quando tutti pensavano al pareggio, arriva la rete del Perugia. Lancio dalla difesa , Gucci colpisce di testa in avanti, Clemente in semirovesciata, prolunga per Moscati che al volo appena dentro l’area colpisce di sinistro ed infila sulla destra il bravo Bifulco. Il Perugia immeritatamente porta a casa vittoria e tre punti, a discapito di un’Aprilia davvero forte.

VIVARINI: “Bisogna essere freddi in queste situazioni e stare calmi. Per prima cosa voglio fare i complimenti all’Aprilia, che ha fatto due grandi prestazioni quest’oggi e due giorni fa a Pagani. Anzi colgo l’occasione per dire che a Pagani sono stati dei signori a livello societario, perché hanno detto pubblicamente che hanno incontrato la migliore squadra fin’ora del torneo. Ringrazio Grassadonia per la sua professionalità. Dobbiamo avere la consapevolezza che siamo la migliore squadra del girone a livello di organizzazione, di voglia da parte dei ragazzi e per quanto riguarda la qualità. Oggi abbiamo effettuato una prova maiuscola, abbiamo avuto molte occasioni da gol, costruite e non regalate, abbiamo preso un palo e un rigore netto non ci è stato concesso. Loro hanno avuto solo 6-7 punizioni dal limite regalate. Io chiedo alla Lega solamente di stare un attimino attenti su certe situazioni. È chiaro che Perugia e Paganese sono piazze importanti, però l’Aprilia è una società importante che ha speso tanto e quindi bisogna essere attenti alle cose che accadono in campo. Sulla partita non c’è da dire niente, abbiamo dominato dal primo all’ultimo secondo, c’è stata solo una disattenzione sulla punizione regalata, dove poi abbiamo preso la rete all’ultimo minuto. L’ultima cosa che voglio dire è che, una squadra blasonata come il Perugia avere dei soggetti dietro come quelli che si sono portati, mi sembra una cosa ridicola. Per un club che ha fatto la serie A, avere dei signori che almeno ammettessero come è andata la partita precisamente, sarebbe più giusto. Noi comunque dobbiamo ancora migliorare sopratutto nella fase conclusiva, ma come ho detto dell’operato in generale non posso che essere soddisfatto”.

BATTISTINI: “Logicamente devo fare i complimenti all’Aprilia e devo dire che i tre punti sono troppi per noi per quanto si è visto sul campo, però il calcio è questo e andiamo avanti contenti della vittoria ottenuta. Bisogna anche dire che anche noi contro l’Arzanese abbiamo subito di meno di quanto ha subito l’Aprilia, purtroppo non è giusto, ma il calcio è questo. Ci prendiamo tre punti importanti per la classifica, sapendo però che giocando partite in questo modo non ci consentiranno spesso di vincere. L’Aprilia è stata più brava di noi, sopratutto riconquistando palla a centrocampo e giocando sugli esterni, che sono dotati di ottima qualità e velocità. È un premio eccessivo per la prestazione, ma succede anche questo nel calcio e ci prendiamo questi punti importantissimi. Viste le sofferenze negli ultimi minuti, sinceramente ero anche contento del pareggio”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social