LATINA, OPERAZIONE DELLA SQUADRA MOBILE, INDIVIDUATO UN CAPANNONE PER SMONTARE AUTO RUBATE: 4 ARRESTI

Nel pomeriggio di ieri, anche grazie alle risultanze dei presidi tecnologici in atto, personale di questa Squadra Mobile accertava la sussistenza della flagranza del reato di riciclaggio di autoveicoli, che si stava consumando all’interno di un capannone agricolo sito in  Strada San Giacomo del Comune di Pontinia. In virtù di detta constatazione, il personale preposto alle investigazioni, effettuava una perquisizione presso il citato capannone, ove venivano fermati e controllati Giuseppe Guglietta, di Aprilia di anni 47, Andrea Fabrizi, di Lanuvio (RM), di anni 44, Roman Bak, cittadino polacco in Italia s.f.d. di anni 39, e Seweryn Konrad Dragan, cittadino polacco in Italia senza fissa dimora di anni 32, intenti a smontare, manomettere, imballare e trasportare parti di veicoli di provenienza delittuosa, al fine di ostacolarne la loro identificazione quali oggetti compendio di delitto. All’interno del predetto capannone infatti, si rinvenivano le seguenti autovetture, tutte provento di furto e parzialmente smontate, nonché parti delle stesse già imballate e pronte per essere reimmesse illegalmente sul mercato: Mercedes modello SLK  – risultata rubata in Santa Marinella (RM) il 26.7.2011; Bmw modello X3  – risultata rubata in Aprilia il 28.7.2011; Porsche modello Cayenne  – risultata rubata in Cesenatico (FO) il 31.7.2011. Inoltre, all’interno del capannone e nelle sue pertinenze, si rinvenivano nr. 21 motori e parti di altre autovetture, tanto da acclarare che tale locale sia stato destinato quale luogo di smontaggio abituale di veicoli rubati.  Sono in corso ulteriori accertamenti utili a verificare la provenienza delittuosa degli altri motori e parti di autoveicoli.  Stante quanto sopra, vista la flagranza di reato di riciclaggio , venivano tratti in arresto i suindicati Giuseppe Guglietta, Andrea Fabrizi, Roman Bak e Seweryn Konrad Dragan, mentre tutto il materiale rinvenuto, debitamente fotografato e video ripreso dal personale del locale Gabinetto di Polizia Scientifica, veniva recuperato e sequestrato per successivi accertamenti.

Al termine delle formalità di rito gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’A.G. informata.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social