APRILIA, A GIUDIZIO PER LA DETENZIONE DI 13 ANFORE ROMANE

Comparirà in aula il prossimo gennaio per spiegare perchè detenesse e la provenienza di 13 antiche anfore romane, poi affidate alla Soprintendenza per i Beni e le Attività Culturali del Lazio, nella sua abitazione. E’ quanto dovrà spiegare, in seguito a rinvio a giudizio, un 60enne pescatore di Aprilia che il 23 gennaio del 2010, nel corso di un controllo dei carabinieri fu trovato in possesso dei preziosi reperti archeologici.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Brillante operazione dei CC, sequestrate 13 anfore di valore storico archeologico – 23 gennaio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social