IL LATINA PENSA GIA’ AL FUTURO ANCHE SE IL KO CON IL CERIARA BRUCIA ANCORA

*Marco Terenzi*

Di tempo per digerire la sconfitta all’esordio di campionato ce né davvero poco ma in casa Century Latina è davvero duro da mandare giù il ko contro il Ceriara, nonostante sia arrivato contro una grande squadra.

“Sapevamo che sarebbe stata difficile – dichiara il tecnico Antonio Angeletti – le dimensioni del loro campo sicuramente penalizzeranno tutti. Noi sapevamo tutto ciò ma purtroppo quando parti tre gol sotto diventa tutto troppo difficile. Sicuramente ci ha penalizzato molto anche se poi abbiamo giocato senza problemi colpendo anche due legni. A livello di possesso palla non posso lamentarmi, soprattutto nella ripresa la squadra è cresciuta molto ed ha giocato. I ragazzi? Sono contento di tutti, abbiamo ancora delle sbavature ma, contando che era la prima di campionato, è anche normale. L’unica cosa che non mi soddisfa – chiude con un sorriso amaro il tecnico – è non aver preso i tre punti”.

Deluso ma non battuto l’allenatore nerazzurro come uno dei condottieri principali Marco Terenzi, tra i migliori dei pontini sabato scorso. “Se fossimo partiti con la giusta determinazione e cattiveria sicuramente la gara sarebbe andata a finire in un altro modo ma si sa che nello sport con i se e con i ma non si va da nessuna parte”.

Il numero otto nerazzurro non ha segnato ma ha sfiorato più volte il gol con velenose incursioni che hanno messo i brividi a Lo Grasso. Alcune di queste hanno creato più di qualche protesta in campo: “Nell’azione del presunto rigore sono stato anche ammonito ma il calcio è anche questo. Abbiamo tirato fuori il carattere ed è da qui che dovremo ripartire”. Più che una risposta sabato al Palabianchini contro il Città di Cisterna servirà una conferma a livello di gioco, anche se stavolta bisognerà portare i tre punti a casa.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social