SCAURI, L’ASSESSORE FORTE E’ INTERVENUTO AL CONVEGNO SUI DISAGI PSICO-SOCIALI ‘UN ANNO DI FARE ASSIEME’

“Iniziative come queste giocano un ruolo importante, perché sensibilizzano le comunità su problematiche come il disagio mentale, ma anche le tossicodipendenze e l’alcolismo, che sono ancora avvolte da troppi pregiudizi”. Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte, intervenendo al convegno sui disagi psico-sociali ‘Un anno di FareAssieme’ che si è tenuto presso il centro anziani di Scauri. Una struttura sulla quale l’assessore ha espresso il suo giudizio, dicendo: “in un territorio che di certo non si caratterizza per la presenza di molti centri aggregativi, gli anziani e le persone del luogo meriterebbero una struttura migliore per accogliere questi eventi. Vedremo come Regione cosa potremo fare, anche perché è nostra convinzione che i centri anziani possano rappresentare una grande ricchezza per le comunità. E debbano ritagliarsi un ruolo attivo nell’ambito dell’offerta dei servizi socio-sanitari”.

Forte ha, quindi, sottolineato l’importante azione che con il suo assessorato sta sviluppando per potenziare i servizi assistenziali su tutto il territorio regionale. Anche nel sud pontino e a Minturno, “dove – ha dichiarato – lo scorso anno ho finanziato un centro per la prevenzione e la cura dell’alcolismo, dal momento che si tratta di un fenomeno in netta crescita, soprattutto tra i giovanissimi. Era anche stata individuata un’area per la sua creazione, quella del Parco Robinson. Ma il commissario prefettizio, in seguito a una riunione con gli ex capigruppo consiliari, ha poi dichiarato l’area non più disponibile. Una decisione sulla quale invito gli amministratori locali a riflettere. Anche perché va contro prima di tutto i cittadini. Soprattutto in un momento come quello che stiamo vivendo, caratterizzato dalla crisi e dai tagli del Governo nazionale al sociale e agli enti locali. Un momento nel quale la Regione sta riuscendo, invece, a investire per creare nuovi servizi e offrire un’assistenza più appropriata a quei bisogni che purtroppo non hanno ancora risposte sul territorio”.

Forte ha, poi, concluso annunciando che “a breve la Regione stanzierà 6 milioni di euro per le provvidenze ai disagiati psichici. E approverà un nuovo regolamento per velocizzarne l’assegnazione e l’erogazione a chi ne ha diritto, non passando più attraverso le Asl ma direttamente i Comuni”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }