L’APRILIA STRAPAZZA 5-1 IL CELANO

È notte fonda per il Celano. Doveva essere la giornata del riscatto, dopo il derby di Giulianova, invece per la squadra di mister Facciolo arriva la quarta sconfitta consecutiva, la quinta di questa stagione. I primi minuti sembravano aver ridato quello spirito di inzio stagione, ma al primo errore, come ormai accade da inizio campionato, l’Aprilia di mister Vivarini al 15′ passa con Foderaro; neanche il tempo di reagire che appena 4′ dopo, l’Aprilia raddoppia con Ceccarelli. Finisce così il primo tempo. Ma lo spettacolo, si fa per dire, arriva nella ripresa. Il Celano torna in campo con la voglia di recuperare lo svantaggio: entrano Dema e Luzi al posto di Gentile e Visciglia. Qualcosa si intravede, ma al 13′, all’ennesimo errore difensivo, l’Aprilia fa 3-1 con Ceccarelli che realizza la sua doppietta personale. 2′ più tardi, azione pericolosa del Celano, Croce viene steso a terra e l’arbitra fischia il rigore che lo stesso Croce realizza. A questo punto, il Celano vorrebbe recuperare, ma è la classica giornata no: al 21′ e al 23′ arrivano i gol di Foderaro, che oggi mette a segno una tripletta. Da qui, non c’è nulla più da raccontare, con l’Aprilia che controlla e il Celano che forse non vedeva l’ora di terminare questa partita resosi una disfatta.

“Dopo un risultato così netto, non si può dire molto. Certo è che i primi due gol, sono arrivati per i soliti nostri errori e a mio avvviso, hanno condizionato la partita – dichiara mister Facciolo – abbiamo cercarto una piccola reazione, ma purtroppo non eravamo in grado di recuperare. Rinforzi? Ripeto che questo gruppo ha potenziali per fare bene, io ho fiducia, ma basterebbe ottenere la prina vittoria per sbloccarci. Panchina che scotta? Io faccio l’allenatore, queste sono decisioni che prende la società, per il momento so che loro hanno fiducia in me e credono in questo progetto”.

Di diverso umore mister Vincenzo Vivarini: “Tornare a Celano è sempre una grande emozione per me – afferma – oggi per fortuna è andato tutto bene, la squadra ha risposto alla grande e pian piano sto vedendo quel gioco che io cerco dai ragazzi. Penso che oggi, con la grinta che avevamo – conclude – nessuno poteva fare meglio di noi”.

IL TEBELLINO

CELANO (4-3-3): Liverani, Furno, Olivieri, Marfia, Ciolli, Bianciardi (17′ pt. D’Angelo), Visciglia (1′ st. Luzi), Barbetti, Croce, Gentile (1′ st. Dema), Sabatini.
A disp.: Agostini, Mascioli, Granaiola, Carosone. Allenatore: Michele Facciolo

APRILIA (4-4-2): Bifulco, Gomes, Crialese, Croce, Aquino (6′ st. Esposito G. – 25′ st. Esposito V.), Pinna, Criaco (16′ st. Siclari), Cruciani, Foderaro, Ceccarelli, Di Libero.
A disp.: Rizzardi, Salese, Iovene, Buonaiuto. Allenatore: Vincenzo Vivarini.

ARBITRO: Giallanza di Catania, Assistenti: Guarino di Frattamaggiore e Della Rocca di Salerno.
MARCATORI: 15′ pt. 21′ st. 23′ st. Foderaro (A) 19′ pt. 13′ st. Ceccarelli (A), 15′ st. Croce (C) (rig.)
NOTE: Ammonizioni: Marfia, Barbetti, Dema (C), Cruciani, Crialese (A)
RECUPERO: 3′ pt.; 2′ st.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social