MONTE SAN BIAGIO: SI PREPARA IL GEMELLAGGIO CON UBERSEE, CENTRO DELLA BAVIERA

La stagione vacanziera ha chiuso alla grande a Monte San Biagio. Dopo l’esibizione dell’applauditissima Rino Gerard band, che ha richiamato nel cuore del centrostorico centinaia di giovani, venerdi sera, anche per gustarsi il tributo musicale allo scomparso Rino Gaetano, sabato si è avuta la classica “ciliegina sulla torta”.

Organizzato dall’associazione “Cristoforo Scacco”, che raggruppa oltre 300 soci, tra locali, italiani e stranieri, l’evento di fine estate ha riempito le vie e i vicoli del centrostorico di centinaia di turisti e di residenti, riuniti in un gaio momento di aggregazione. L’associazione presieduta da Michele Teseo, e che si propone di promuovere l’immagine del richiamo turistico della cittadina della Piana, con la sua valenza attrattiva basata sulla montagna, sulla collina, sulla pianura, sul vicino mare e sull’incantevole distesa lacustre, ha indetto “una serata di fine estate nel borgo antico del centro storico di Monte San Biagio”. C’erano, tra l’altro, anche  molti tedeschi provenienti da Ubersee (Baviera), guidati dal borgomastro Marc Michte. Da anni intrattengono rapporti culturali e scambi di vario genere con la gente di Monte San Biagio, proprio in vista di un imminente gemellaggio. A questo proposito, si è pure deciso che, per il 2012, i Monticellani si recheranno in Baviera, portando seco vini locali, salsicce, formaggi e altri prodotti locali, mentre i Teutonici verranno nella Piana con litri di birra e stinco, il tutto per condire in maniera gastronomica il decollo di un fecondo rapporto di interscambio cuturale tra le due civiltà.

A fare gli onori di casa, sabato sera, il presidente del consiglio comunale di Monte San Biagio, Giuseppe Pascale, il sindaco Gesualdo Mirabella, il commissario del Parco dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi-Monte San Biagio Monumento naturale, Federico Carnevale, il parroco della cittadina, don Emanuele Avallone. Musica popolare dei Monti Ausoni e, soprattutto, piatti tipici del posto, preparati dalle donne iscritte all’associazione e distribuiti per i vicoli del suggestivo centro storico, hanno reso ancora più gradita la passeggiata per il cuore alto del paese alle centinaia di persone che hanno preso parte al’evento. Il tutto offerto in maniera rigorosamente gratuita alla luce dei tagli apportati dalla Finanziaria, con le ripercussioni su questi eventi che diventano ancora più apprezzabili perchè costruiti sullo spirito della collaborazione collettiva e gratuita da parte della comunità locale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social