REGIONE, DA GIUNTA POLVERINI OLTRE 1,3 MILIONI PER BORSE DI STUDIO

In arrivo dalla Giunta Polverini borse di studio per gli studenti meritevoli meno abbienti, residenti nel territorio regionale. Con il provvedimento potranno essere erogati assegni di studio dal valore di 500 euro ciascuno, per l’anno scolastico 2011-2012. A beneficiarne potranno essere circa 2700 studenti.

Complessivamente si tratta di un finanziamento di oltre 1,3 milioni di euro che verranno indirizzati alle amministrazioni comunali, previa pubblicazione di apposito bando e conseguente approvazione delle graduatorie, per il quali è stato è stato istituito un apposito capitolo denominato “Fondo regionale integrativo per il diritto allo studio scolastico”. I fondi andranno ad integrare quelli statali.

“Seppur in un momento di grande difficoltà economica – ha dichiarato il presidente Renata Polverini – la Regione Lazio vuole dimostrare ancora una volta la sua attenzione e vicinanza alle famiglie e agli studenti meritevoli del nostro territorio. Proseguiamo, quindi, nella nostra azione di tutela e garanzia del diritto allo studio”.

Nel dettaglio, l’assegno di studio sarà assegnato agli alunni residenti nella Regione Lazio, aventi un ISEE (indicatore situazione economica equivalente) che non superi i 15 mila euro e che risultino iscritti, nell’anno scolastico 2011-2012, al primo e al terzo anno di scuola secondaria di secondo grado, statale o paritaria, con votazione media conseguita nell’anno 2010-2011 pari o superiore a 8/10.

“Con questo intervento – ha aggiunto l’assessore all’Istruzione Gabriella Sentinelli – la Regione Lazio, al criterio economico, vuole affiancare quello del merito, dando in questo modo un riconoscimento agli studenti che più si impegnano nello studio. Questo fondo regionale, che è anche finalizzato al sostegno delle famiglie che presentano una particolare situazione economica, abbiamo voluto rinnovare il nostro contributo alle spese che annualmente gravano sulle famiglie, ad esempio per l’acquisto dei libri di testo”.

L’importo finanziario da assegnare ai singoli Comuni, per l’erogazione degli assegni di studio, sarà determinato dalla Direzione regionale Istruzione sulla base degli aventi diritto individuati da ciascuna Amministrazione comunale. La Regione infine, stilerà le due graduatorie finali, una per ciascuna tipologia di beneficiari.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social