INCONTRO SULLA SANITA’ ALL’OSPEDALE DONO SVIZZERO DI FORMIA

Michele Forte

Presieduta dal sindaco di Formia Michele Forte si è svolta nella tarda mattinata di oggi una riunione operativa all’Ospedale “Dono Svizzero” di Formia per affrontare alcuni spinosi problemi sulla sanità del golfo.

Al tavolo di discussione il direttore generale dell’Asl di Latina Renato Sponzilli, il direttore sanitario aziendale Ennio Cassetta, il capo del distretto sanitario sud Antonio Graziano, il vice direttore sanitario Ugo Rivera, il capo dell’area emergenza Massimo Esposito, Alessandro Perlini, capo dell’area chirurgica, Franco Tuccinardi responsabile del dipartimento area medico, Antonio De Quattro, primario radiologo e capo area servizi, l’assessore alla sanità del Comune di Formia Amato La Mura.

L’incontro con i massimi esponenti aziendali della sanità pontina e i responsabili della struttura ospedaliera di Formia era stato sollecitato e richiesto dal primo cittadino per verificare e discutere tutta una serie di problematiche attinenti la organizzazione  e gestione dei  servizi ospedalieri.

In particolare il sindaco Forte ha chiesto ai dirigenti ASL di aprire al pubblico nella prossima settimana  il parcheggio interno dell’Ospedale – previo nulla osta dei vigili del fuoco – i cui lavori di messa in sicurezza e potenziamento statico della struttura interrata sono stati ultimati; mantenimento del centro dialisi all’interno dell’ospedale di Formia, scongiurato in tal modo un trasferimento a Gaeta. Un punto focale trattato ha riguardato la proposta di potenziamento di tutta l’area di emergenza attraverso una copertura di 4 nuovi operatori anestesisti; mantenimento a Formia presso la struttura di S. Erasmo in Colle dei servizi di vaccinazione per i bambini e scelta del medico di base.

Detti servizi facevano parte di prestazioni  e attività garantite dal Distretto Sanitario in via di trasferimento al Di Liegro di Gaeta. Su proposta del sindaco Forte i reparti di medicina e chirurgia saranno dotati a partire da domani di impianti climatici idonei alle esigenze ed ai bisogni del personale degente. Ultima annotazione si riferisce alla  utilizzazione dei locali del fabbricato “Cenatiempo” per favorire una migliore organizzazione dei servizi amministrativi. Al termine della riunione il sindaco Forte ha tenuto a ribadire l’importanza di un incontro che per la prima volta ha visto confrontarsi dirigenti e operatori ospedalieri, amministrativi ed i massimi rappresentanti aziendali.

“Un confronto proficuo e positivo – ha dichiarato il sindaco – che ha toccato tutti i principali punti e criticità della rete sanitaria locale. Ringrazio il direttore Sponzilli e il responsabile sanitario Ennio Cassese per la disponibilità dimostrata nel recepire suggerimenti e proposte. Sono dell’avviso che il livello delle prestazioni del Dono Svizzero debba mantenere uno standard elevato in maniera da assicurare risposte concrete e servizi efficienti ai cittadini. Il compito di un sindaco è vigilare cercando di mantenere i giusti  equilibri tra il territorio ed i vertici provinciali aziendali. La politica di un sindaco serve in un campo come la sanità a rappresentare gli interessi ed i bisogni della gente ed al mantenimento di uno standard di qualità di servizi e prestazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social