LANCIAVANO BOTTIGLIE SUI PASSANTI, IN CINQUE CONDANNATI A SEI MESI

Nel primo pomeriggio di ieri, al termine del rito direttissimo tenutosi presso la sede distaccata di Gaeta del Tribunale di Latina, il giudice Rossana Brancaccio, in adesione all’istanza di patteggiamento dei cinque rumeni arrestati la notte precedente per rissa, resistenza, violenza e lesioni a P.U., dagli agenti del Commissariato P.S. di Gaeta diretti dal vice questore aggiunto Mario Russo, sono stati tutti condannati alla pena di mesi sei di reclusione, con la concessione della sospensione condizionale della pena e rimessi in libertà.

Come si ricorderà, i due agenti della Volante del Commissariato, che erano intervenuti in questa Villa delle Sirene in quanto era stata segnalata la presenza di alcune persone che lanciavano bottiglie di vetro vuote all’indirizzo dei passanti, dopo aver individuato un gruppo di una decina di rumeni, che avevano palesemente fatto uso di sostanze alcooliche e dopo aver chiesto i loro documenti, venivano aggrediti dal gruppo, che aveva preventivamente inscenato una rissa. Gli agenti aggrediti, pur avendo riportato lesioni giudicate guaribili in giorni cinque riuscivano comunque a trarre in arresto cinque persone, che, come detto, hanno patteggiato la pena.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta: lanciano bottiglie sui passanti, cinque in manette – 26 agosto -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social