ANDREOLI LATINA: GITTO SI CONFERMA, TAILLI SI PRESENTA

Si è svolta nella sede di via Don Morosini la conferenza stampa di Carmelo Gitto e la presentazione di Daniele Tailli di Latina ha fatto gli onori di casa il presidente Gianrio Falivene ed è intervenuto anche il presidente dell’Asd Sabaudia Alessandro Pozzuoli.

Così il presidente Gianrio Falivene: “Prosegue la presentazione degli atleti per la nuova stagione. Gitto e Tailli per due ragioni differenti sono motivo d’orgoglio per la nostra società. Gitto è il terzo anno con noi e ha solo ventiquattro anni. Tailli fa parte di un accordo con l’Asd Sabaudia che ci permette di inserire nell’organico un giovane del territorio. Ha fatto parte nello scorso biennio del Club Italia e siamo convinti che possa essere futuro della nostra squadra”.

Per Alessandro Pozzuoli, presidente dell’Asd Sabaudia: “Per noi è un motivo d’orgoglio avere un atleta cresciuto nel nostro vivaio che ora sia in A1. Oggi abbiamo una B1 femminile ma non ci dimentichiamo il passato della maschile. Il percorso di Daniele è stato lungo ed ha dimostrato negli anni di essere un ragazzo che vuole arrivare. Si dedica allo sport con la massima serietà. Sono sicuro che lui porterà in alto il nome di Sabaudia, lui sa di avere questa responsabilità. Il progetto con la Top Volley iniziato lo scorso anno è più vasto e insieme al direttore generale Roberto Rondoni lo stiamo affinando”.

Ha detto Carmelo Gitto: “Sono sicuro che posso dare di più alla squadra che nei precedenti due anni non mi sono espresso al massimo della mie potenzialità. Il mio obiettivo è quello di giocare, mi trovo bene in questa società ed ho voluto continuare qui la mi a crescita. Con Prandi le prime due settimane sono state molto dure, si è iniziato con il piede giusto. Con i nuovi compagni ci siamo integrati subito, non credo che ci saranno problemi con gli altri che arriveranno più in là”.

Daniele Tailli: “Sono onorato delle parole che il presidente Pozzuoli mi ha detto. Ho lasciato Sabaudia a sedici anni per un percorso difficile. Ho fatto delle esperienze molto belle con la nazionale e sono stato onorato di vestire la maglia azzurra. L’approccio con la società è stato bellissimo, mi sono trovato davvero bene su tutti i fronti. Il mio obiettivo è quello di migliorare il più possibile, sia a livello tecnico che acquistare più esperienza possibile. Nella nazionale giovanile ho ricoperto quasi per caso il ruolo di libero, sono stato selezionato come schiacciatore ma un problema fisico non mi ha permesso di saltare, da lì la scelta di Mario Barbiero di provarmi in questo ruolo. Ma mi alleno per poter ricoprire entrambi i ruoli”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social