ACQUALATINA: “SCADE IL 30 SETTEMBRE LA SANATORIA PER GLI USI IMPROPRI DEL SERVIZIO IDRICO”

Scadrà il prossimo 30 settembre la Sanatoria per gli usi impropri del servizio idrico nell’ATO4.

L’iniziativa, partita il 1° giugno, è finalizzata alla regolarizzazione di usi impropri (abusivismo, errata tipologia tariffaria, etc…) ed è nata su proposta dell’Organismo di Tutela degli Utenti e dei Consumatori (O.T.U.C.) provinciale.

Aderendo alla sanatoria si potrà regolarizzare la propria situazione contrattuale senza l’applicazione di penali e oneri aggiuntivi; l’adesione si può formalizzare presentando domanda presso gli sportelli delle associazioni dei consumatori, gli sportelli Acqualatina S.p.A. e i punti acqua comunali.

“Questa iniziativa è un’ottima occasione per tutti i cittadini dell’ATO4 – ha dichiarato il presidente dell’OTUC Antonio Villano – che noi, come Otuc, abbiamo fortemente voluto, al fine di ottenere una regolarizzazione a garanzia dell’utente. Invitiamo, pertanto, i cittadini a regolarizzarsi entro il 30 settembre, termine ultimo per non incorrere nell’applicazione delle penali. Dopo la scadenza della sanatoria, infatti, gli accertamenti del gestore sugli usi impropri proseguiranno regolarmente e non sarà più possibile evitare le sanzioni”.

“Regolarizzarsi è un atto di rispetto per  tutta la collettività – ha dichiarato l’amministratore delegato di Acqualatina Roberto Cupellaro. Riuscire a far sì che tutti gli utenti siano regolarizzati e corrispondano l’importo dovuto per il Servizio Idrico Integrato, permette al gestore di effettuare gli investimenti necessari per un servizio al territorio e alla comunità sempre più eccellente”.

Tutti gli interessati potranno reperire informazioni sui siti internet del Comune, dell’OTUC e di Acqualatina S.p.A.; il gestore dà informazioni anche tramite call center al numero 800 085 850 (199 50 11 53 da cellulare) selezionando la voce “Sanatoria Usi Impropri”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social