FORMIA, RISSA AGGRAVATA SUL LITORALE. ARRESTATE SEI PERSONE

AGGIORNAMENTO***Ieri pomeriggio i Carabinieri del NORM della Compagnia di Formia, supportati dagli agenti del Commissariato di Polizia, hanno tratto in arresto per il reato di rissa aggravata, sei giovani, K.G.37enne, residente in provincia di Frosinone; M.M. 23enne residente in Scauri di Minturno, entrambi di nazionalità marocchina e venditori ambulanti e A.E. 24enne; A.P. 23enne e G.I. 20enne insieme alla giovane A.E. 22enne; tutti della provincia di Caserta e facente parte dello stesso nucleo familiare.
Intorno le ore 15,00 sul litorale di Formia, località Gianola, i venditori ambulanti extracomunitari, hanno accusato un giovane casertano del furto di un costume da donna dalla propria bancarella. Il passaggio dalle parole alle mani è stato rapido, e spuntano subito due bastoni di ferro. Nasce una zuffa che vede coinvolti da un lato un gruppo di giovanissimi campani, dall’altro due extracomunitari, a cui arrivano a dar manforte subito altri connazionali. Dopo pochi istanti un marocchino viene colpito alla testa da un bastone, e se non fosse stato per l’arrivo di due pattuglie dell’ Arma e della Polizia la situazione sarebbe degenerata in maniera tragica. I militari e gli agenti hanno provveduto ad identificare sul posto le persone coinvolte, ed in seguito portate presso la caserma di Largo Nassirya, dove vengono dichiarate in stato di arresto.
L’extracomunitario ferito è stato trasportato presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, dove viene dimesso solo nella tarda serata.
Due dei giovani campani, tra cui una giovane ragazza ventenne, sono state curate presso il locale nosocomio “Dono Svizzero” di Formia, dove vengono dimessi dopo le cure.


You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]