PAURA TRA I BAGNANTI PER IL MANCATO ANCORAGGIO DI UNA BARCA A VELA. DIPORTISTA ROMANO DENUNCIATO

Nel corso del pomeriggio di ieri, a Ponza, la motovedetta CC. 701, deferiva in stato di libertà F.G., 44enne di Roma, responsabile della violazione di norme di segnalazione marittima e sicurezza della navigazione.
L’uomo, in località “cala d’inferno”, lasciava incustodita la propria imbarcazione a vela,  priva di ancoraggio sul fondale ed a poca distanza dalla costa.
La criticità, causata dalla violazione delle norme più elementari di sicurezza, comportava un lento avvicinamento del natante a ridosso dei bagnanti,  creando un potenziale pericolo per la loro incolumità. I Militari della motovedetta, prontamente allertati via radio, da un diportista presente nelle vicinanze, procedevano a bloccare il natante.


You must be logged in to post a comment Login

h24Social