GUARDIA DI FINANZA DI MARE PER UN FERRAGOSTO TRANQUILLO

*Maggiore Luigi SINISCALCO*

Giorni intensi di lavoro lungo la fascia costiera e nelle isole pontine per gli uomini del maggiore Luigi Siniscalco comandante della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di mare di Formia il quale ha diretto personalmente dalle isole pontine lo spiegamento di mezzi navali e uomini a difesa del territorio e dei diportisti in questa giornata di mezza estate.

Sono stati impiegati il G.98 Feliciani unità di 28 metri., il G. 2010 Marra nuova unità navale assegnata al reparto di Formia in virtù delle sue caratteristiche peculiari e tecnolociche che risulta la più performante e attualmente all’avangurdia in europa, la Vai 100 di Ventotene, il Bso veloce di 12 metri di Ponza e la V. 2006 unità di nuova concezione che sviluppa una velocità di circa 50 nodi  nonché la V.623 classe Rib che è in grado di raggiungere velocità inimmaginabili, tutte impegnate operativamente nei giorni 14 – 15 – 16 agosto.

“Su disposizioni del comando Roan di Civitavecchia – sottolinea il maggiore Siniscalco -, le nostre unità sono state impegnate a difesa della costa e per quelli che sono gli obiettivi principali del  corpo della Guardia di Finanza e cioè in materia di polizia economica finanziaria con eccellenti ruisultati. Il giorno 15 siamo stati impegnati con numerosi mezzi navali e i comandanti delle unità hanno avuto disposizioni per effettuare controlli solo visivi e  fare sentire la presenza dei mezzi navali solo come motivo di sicurezza senza effettuare controlli repressivi per meglio tutelare per la giornata del 15  la festività e intervenire in modo repressivo solo esclusivamente laddove bisognava intervenire per reprimere la violazione. Devo dire – commenta il Maggiore – che ci sono stati molto apprezzamenti e finalmente si riesce a far capire alla gente che la presenza in mare di una flotta come quella delle Fiamme Gialle non serve solo a controlli per fini di polizia ma anche a rendere le vacanze sicure e tranquille. Ci vuole buon senso, la repressione non basta”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social