SOLIDARIETA’, QUATTRO VOLONTARI DI CORI PARTITI PER IL CAMEROON

Giovanna Marafini e i giovanissimi studenti universitari Dario Bianchi, Ludovica Carucci e Nicoletta Izzo sono i quattro volontari coresi partiti per Fontem, un piccolo paese nel nord-ovest del Cameroon.

Qui si trova il Mary Health of Africa, ospedale fondato nel 1964 dal movimento dei Focolarini a seguito di una richiesta di aiuto da parte del Fon (re locale) a causa di un’endemia di malattia del sonno, responsabile di una mortalità infantile che aveva raggiunto il 90%, e che rischiava di estinguere la tribù dei Bangwa.

Il Fon si rivolse al Vescovato e da qui a Chiara Lubich, che decise di rispondere alla richiesta,  gettando le fondamenta del primo reparto del Mary Health col sostegno di elettricisti, ingegneri, medici, infermieri.

Oggi la malattia del sonno è stata sconfitta e la mortalità infantile è scesa al 2%; l’ospedale rappresenta un centro importante di cura, specializzato per le malattie tropicali, ristrutturato e ampliato nel 2000 per renderlo più funzionale alle crescenti esigenze e alle nuove emergenze, fra cui l’Aids, e dotato di un nuovo reparto malattie infettive nel 2006. Oltre all’ospedale è stato realizzato il college, con tutte le classi inferiori e superiori, e la centrale elettrica, opere hanno fatto parlare di un “miracolo nella foresta. Tante persone hanno contribuito in questi anni a creare, poco alla volta, quello che è ora Fontem, una cittadina nel cuore della foresta con oltre 80mila abitanti; ma le esigenze sono sempre tante, la realtà complessa, i fondi pochi e così sono moltissimi i volontari che si impegnano per aiutare queste genti”.

Da anni si organizzano gruppi di persone che partono per dare una mano nella realizzazione dei vari progetti a sostegno dell’ospedale e quest’anno al gruppo si sono aggregati i nostri quattro concittadini che rimarranno in Cameroon fino alla fine di agosto.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social