***video***SPERLONGA, IL NIPAF SEQUESTRA L’AREA DI BAZZANO


Blitz degli agenti del Nipaf questa mattina in località Bazzano a Sperlonga dove è stato sequestrato il terreno, cinquantamila metri quadrati, che alcuni giorni addietro fu oggetto di esproprio preventivo da parte del Comune ed eseguito dagli agenti della Polizia Provinciale. Le indagni sono condotte dal sostituto procuratore Giuseppe Miliano che ha indagato a varo titolo per omissione di atti d’ufficio e per abuso d’ufficio il dirigente del settore urbanistico del Comune e due assessori dell’attuale amministrazione comunale. Secondo l’inchiesta, mancherebbero le autorizzazioni alla picchettazione dell’area oggetto di un primo esproprio, undicimila metri quadrati, godendo questa di vincoli ambientali e paesaggistici. Inoltre, il Comune non avrebbe tenuto in conto un precedente parere del Consiglio di Stato secondo il quale non esistevano i presupposti per procedere. A firmare il provvedimento di sequestro il Gip Tiziana Coccoluto. L’esercizio commerciale che occupa l’area non è oggetto di provvedimenti restrittivi e può continuare ad esercitare la sua attività.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sperlonga, duecento posti auto dopo l’esproprio di un terreno alle spalle della spiaggia di Bazzano – 28 luglio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sperlonga, rete abusiva intorno all’area espropriata di Bazzano – 11 agosto -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social