IRREGOLARI I CONTRATTI PER GLI OPERATORI DEL 118, SUBENTRA UN’AGENZIA INTERINALE ED E’ PROTESTA

Perderanno, tra l’altro, le garanzie sancite dalla precedente contrattazione tra cui l’obbligo al riassorbimento del personale qualora cambi la titolarità dell’appalto. E’ il risultato di un parere dell’Avvocatura dello Stato che ha dichiarato irregolari, chiedendone la revoca, i contratti in scadenza il 31 dicembre di 49 autisti, 15 infermieri professionali e un addetto all’amministrazione, operatori del servizio di ermergenza di Croce Rossa per conto di Ares 118. Dal 31 agosto, infatti, non saranno più alle dipendenze di Croce Rossa ma da un’agenzia interinale. Per questa ragione da questa mattina hanno iniziato la loro protesta sotto la sede della Croce Rossa a Latina.

GLI ULTIMI DUE MESI E MEZZO

***ARTICOLO CORRELATO*** (L’Asl proroga di sei mesi i contratti ai precari, la Croce Rossa di un mese –  31 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (“Il mio infermiere è morto”, vignetta shock dei precari della Croce Rossa pontina – 2 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sul piede di guerra i medici del servizio emergenza Croce Rossa che rassicura – 6 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Convenzione in scadenza, gli infermieri e gli autisti della Croce Rossa pontina chiedono certezze – 20 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (A mezzanotte scade la convenzione Cri – Ares 118, servizio ambulanze a rischio chiusura – 30 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Croce Rossa garantisce ancora 15 giorni di servizio per le ambulanze, poi si chiude – 1 luglio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Prorogata la convenzione Ares 118 – Cri – 8 luglio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social