SPACCIATORE DI EROINA AGGREDISCE GLI AGENTI. ARRESTATO

L’attività di controllo del territorio volta alla prevenzione dello spaccio di stupefacenti ed del fenomeno dei furti nelle attività commerciali, ha fatto registrare un nuovo importante risultato. Gli uomini dell’U.P.G.SP.-Squadra Volante hanno tratto in arresto per spaccio e detenzione di stupefacenti Gilli Masod di 33 anni, nazionalità tunisina. Intorno alle ore 19.00 il personale della Squadra Volante , impegnato nel servizio di controllo del territorio, transitava nei pressi dei giardinetti interni delle case popolari del quartiere Nicolosi, tra Via Emanuele Filiberto e Via Filippo Corridoni Galvaligi, dove notava dei cittadini stranieri che si aggiravano con fare sospetto nella zona. Tale atteggiamento richiamava l’attenzione degli operatori della Polizia di Stato, che si appostavano mantenendo un contatto visivo con gli stessi, senza essere visti. Poco dopo notavano che si avvicinava loro un giovane con il quale contestualmente avveniva uno scambio di un qualcosa. A questo punto gli agenti della Questura intervenivano ed i tre, vistisi scoperti, si davano alla fuga. Dopo una breve fuga uno dei due spacciatori veniva bloccato dagli uomini della Volante. Lo straniero vistosi bloccato si scagliava con violenza contri gli stessi operatori causando a due di loro delle lesioni giudicate guaribili in dieci giorni. Lo spacciatore, Gilli Masod di anni 33, nazionalità tunisina, veniva trovato in possesso di 10 dosi di eroina, già confezionate per la vendita al dettaglio, del peso lordo complessivo di gr.12 circa e della somma di euro 382,80, quale provento dell’attività di spaccio, e per questo veniva tratto in arresto per il reato di ”Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché violenza, resistenza e lesioni a P.U.”.

 

 


You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]