SABATO 30 LUGLIO IL PALIO DI SANTA OLIVA E IL CAROSELLO STORICO DEI RIONI

Con il Palio di Sant’Oliva il Carosello Storico dei Rioni di Cori, edizione 2011, entra di nuovo nella sua fase attiva, l’ultima e la più incandescente, il giorno della rivincita per Porta Signina e Porta Romana, quello della conferma, per Porta Ninfina, che cercherà di bissare la vittoria, in casa.

Dopo che il tempo sembra essere tornato indietro all’epoca delle corti, per i cavalieri è giunto nuovamente il momento di sfoderare i pugnali e combattere la battaglia finale: questa rievocazione storica, unica in Italia, spettacolo di folklore e di colore, che ogni anno rinnova l’appuntamento con la tradizione, acquisendo un significato profondamente sacro per l’intera comunità locale, si avvia verso la conclusione, accendendo di nuovo lo spirito agonistico dei suoi protagonisti.

Il raduno è per domani, sabato 30 luglio, alle 19, a Piazza Signina, teatro che lo scorso 26 giugno ha visto trionfare di rosso – blu di Cori valle: da lì partirà la sfilata che attraverserà le viuzze del centro storico del paese, fino a raggiungere il campo di gara di Stoza, dove ad attendere i costumanti ci saranno le tre tifoserie sugli spalti infuocati, e dove si disputerà, nella suggestiva atmosfera notturna, il 18imo Palio di Sant’Oliva.

Come narra la leggenda, all’imbrunire dell’ultimo fine settimana del mese, l’apertura della gara sarà preceduta dal sontuoso corteo storico, composto da centinaia di figuranti, divisi in quattro gruppi in rappresentanza della Comunità e delle tre Porte, aperto dallo sfilare della Comunità, con battistrada, araldi e musici.

Seguiranno il capitano generale a cavallo con gli armigeri di scorta, il vessillifero con il gonfalone della città e i paggi recanti il Palio per il vincitore della gara; il podestà, il giudice, i notai, il consiglio particolare e da ultimo il bargello con tre birri. Il corteo continuerà con i gruppi rionali, tutti in eguale formazione: tamburini, sbandieratori con i colori della Porta, due paggi recanti le chiavi e lo stendardo del Rione. Il priore con i consiglieri, il capitano a cavallo accompagnato dai soldati armati, paggi con festoni floreali, dame, damigelle e donne del rione; infine sfileranno i cavalieri che correranno il palio ed altri cavalieri in costume.

La storia del Palio di Sant’Oliva inizia solo nel 1992, ben 55 anni dopo il primo palio Madonna del Soccorso (1937) e nel 2001 non venne disputato. Il Palio Madonna del Soccorso, invece, subì una sospensione nel 1984, dopo la lunga interruzione dal 1939 al 1952, per essere ripreso nel ‘62 e di lì riproposto una sola volta ogni 4 anni fino al 1992.
Il corteo del Carosello Storico sarà preceduto di 15 minuti dalla Parata Mondiale del Folklore alla quale parteciperanno i gruppi internazionali del Latium Festival, che successivamente assisteranno al Palio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social