PER IL DIRETTORE SANITARIO DEL DISTRETTO ASL 1 D LATINA: “CENTRO SOLLIEVO PER ANZIANI DI CORI MODELLO DI RIFERIMENTO PER LA PROVINCIA”

Il Centro Sollievo per Anziani Fragili “G. Bruschini” di Cori, unica struttura del suo genere in provincia di Latina ed esempio di valorizzazione del Presidio Territoriale di Prossimità, costituirà il modello di riferimento per la prossima apertura degli Ospedali di Comunità di Sezze e Gaeta.

È quanto annunciato stamattina dal Direttore Sanitario del Distretto Asl 1 di Latina, presente ai festeggiamenti del primo anno di attività del Centro Sollievo, la struttura distrettuale, sita presso l’Ospedale di Comunità di Cori e creata in sinergia con le istituzioni del territorio, che ospita anziani affetti da parziale invalidità offrendo al contempo un fondamentale sostegno alle famiglie degli stessi.

Presenti alla cerimonia anche agli amministratori del Comune di Cori; i rappresentanti dei Servizi Sociali degli altri Comuni coinvolti nel progetto (Aprilia, Cisterna e Rocca Massima), coordinati dalla Responsabile dei SS.SS. di Cori e dalla sua equipe, in collaborazione con la coordinatrice del Centro, e i delegati delle cooperative gestrici (Astrolabio, Gosc e Eureka 2000, per conto del Consorzio Parsifal)

L’Ospedale di Comunità di Cori, con l’introduzione del Centro Sollievo, ha innovato, a livello territoriale, in quanto modello di assistenza che si pone, nell’ambito delle cure domiciliari e intermedie, come alternativo agli ospedali per acuti, ospitando persone, prevalentemente anziane o non autosufficienti, che non necessitano del ricovero in ospedale ma che, per contro, non possono risolvere i loro problemi a domicilio.

Presentato stamane anche il nuovo Direttore Sanitario dell’Ospedale di Comunità di Cori, Tito Ricci, che avrà il compito di dirigere, coordinare e supervisionare l’attività sanitaria dell’intera struttura, garantendone la massima qualità attraverso l’ottimizzazione delle risorse a disposizione.

“La nomina di un responsabile – ha spiegato l’assessora alle Politiche Sociali Antonella Milanini – contribuirà a fare del nostro Ospedale di Comunità un centro all’avanguardia attraverso l’incremento, l’integrazione, il potenziamento ed il miglioramento dei servizi e delle prestazioni erogate agli utenti, in particolare dell’offerta ambulatoriale e di medicina preventiva e riabilitativa rivolta agli anziani”.

A tal proposito si è svolto un incontro al margine dell’evento tra il sindaco Tommaso Conti e Tito Ricci che si sono dati appuntamento lunedì mattina per iniziare un percorso che possa portare al più presto alla formulazione di una proposta migliorativa dell’assetto organizzativo e funzionale del centro in modo tale da fornire risposte sempre più appropriate alla domanda di salute espressa dai cittadini, soprattutto dagli anziani, compatibili con quei cambiamenti sociali che stanno riducendo sempre più il ruolo assistenziale della famiglia.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social