SPERLONGA: MARE MOSSO, SALVATI MAMMA E FIGLIO

Una mamma 36enne e un bambino di quattro anni, turisti di Pagani che villeggiavano a Sperlonga, sono stati tratti in salvo, nel pomeriggio di oggi giovedi, nello specchio di mare situato più a ovest del litorale dell’Hotel La Playa, sulla riviera di ponente a Sperlonga.

Erano le 16 quando Alessandro Agresti, bagnino della cooperativa “Terracinae job’s” del presidente Marcello Masci, ha notato che una donna e un piccoletto si sono trovati in difficoltà in un zona di mare dove l’acqua non era neanche relativamente troppo alta, ma dove, comunque, superava di molto l’altezza del ragazzino. La mamma, che l’aveva accompagnato fino a quel punto, non riusciva a tenerlo più a galla, per cui il piccolo le è scivolato sott’acqua. La signora, nel tentativo di riportarlo su, ha iniziato a bere acqua salata. Solo la prontezza del bagnino piazzato sulla torretta ha permesso, senza l’ausilio di nessun altro, di recuperare il piccolo, chiaramente in stato di forte choc e in preda a un pianto a dirotto, e la madre sconvolta per la situazione che le era sfuggita di mano. Riportati sulla battigia, è stato lo stesso Agresti a praticare le cure di primo soccorso del caso al piccolo, facendo annullare, dopo pochi minuti, la richiesta di soccorso fatta pervenire, nel frattempo al 118. Alla fine solo tanta paura, un gelato per calmare il piccolo ma il reiterato intervento del presidente Marcello Masci che è tornato a ribadire ai bagnanti l’obbligo di attenersi al rispetto dei consigli elargiti dai bagnini, specie in giornate di mare mosso, come quello di questi giorni.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]