SPERLONGA, 200 POSTI AUTO DOPO L’ESPROPRIO DI UN TERRENO ALLE SPALLE DELLA SPIAGGIA DI BAZZANO

*Spiaggia di Bazzano*

Finalmente una balneazione più sicura per i fruitori del litorale di Ulisse, che non saranno più costretti ad attraversare la regionale Flacca, sempre più intasata di auto e pericolosa per l’incolumità dei pedoni, che godranno di un accesso più comodo al mare e che non rischieranno più di essere vittime di furti perpetrati all’interno degli autoveicoli, finora lasciati in sosta ai bordi della carreggiata, lontano dal punto della balneazione.

Tutto questo sarà possibile nel giro di un anno dopo che il comune di Sperlonga ha fatto registrare, nella giornata di giovedi 28 luglio, una importantissima tappa nel miglioramento del servizio spiaggia ai fruitori del litorale dal libero accesso a tutti. Infatti, dopo una battaglia giudiziaria durata ben dieci anni, l’amministrazione guidata dal cav. Rocco Scalingi, ha messo in atto l’operazione che delimita lo spazio da espropriare per realizzare il progetto tanto caldeggiato. Dalle nove della mattinata fino alle quattordici, Carabinieri della locale stazione, diretta dal maresciallo Antonino Ciulla, e agenti della Polizia locale, coordinata da Alessandra Faiola, hanno accompagnato l’assessore Jospeh Maric e alcuni tecnici comunali i quali hanno ufficializzato i confini dell’area che verrà sottoposta a esproprio.

Joseph Maric

Si tratta di una zona che sorge proprio alle spalle della caratteristica spiaggia di Bazzano, zona nella quale adesso si trovano serre in abbandono. Una volta ultimati i lavori, che dureranno un anno, l’amministrazione sarà in grado di offrire oltre duecento posti auto a quanti vanno al mare in quell’angolo di paradiso e che, lasciando la loro auto parcheggiata ai bordi delle due corsie, creano problemi anche al traffico sempre intenso nella zona. Il progetto prevede, per chi viene da Gaeta, uno svincolo che permetterà di giungere al parcheggio senza dover invadere, con l’attraversamento, l’altra corsia, ma, utilizzando il sottopasso che verrà realizzato con la massima attenzione – assicura il sindaco Scalingi – per evitare impatti ambientali o traumi paesaggistici di sorta. La notizia, appena diffusasi tra i bagnanti della zona e quanti vorrebbero fruire di quella spiaggia, ma che non vi riescono per la mancanza di parcheggio, ha raccolto consensi unanimamente positivi.

Ora si aspetta che i lavori vengano portati a termine nei tempi previsti, così da vedere funzionare al più presto un’altra rivoluzionaria tre le grandi opere pubbliche che a Sperlonga stanno vedendo la luce, da qualche anno a questa parte, per una più efficiente politica di accoglienza del turista, oltre che per una più mirata cura alle esigenze dei residenti.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social