IL MINTURNESE FRANCESCO SALTARELLI E’ MEDAGLIA DI BRONZO ALLE OLIMPIADI INTERNAZIONALI DELLA FISICA A BAGKOK

*La delegazione Italiana riceve i complimenti dall'Ambasciatore italiano in Thailandia, dott. Michelangelo Pipan. Francesco Saltarelli è il secondo da destra*

Dall’8 al 18 luglio a Bangkok si sono svolte le XLII Olimpiadi Internazionali della Fisica. La manifestazione ha visto la partecipazione di 393 studenti provenienti da 84 paesi di tutti i continenti. Francesco Saltarelli del Liceo scientifico “L.B.Alberti” ha ottenuto la medaglia di bronzo, un risultato che la comunitá scolastica del Liceo Alberti ha accolto molto orgogliosamente.

Le impressioni di Francesco sul percorso effettuato: “Ho conosciuto le Olimpiadi della Fisica in 3° liceo e allora, nonostante il grande interesse per questa materia, non sono riuscito a passare la fase di istituto. Ciò mi ha spinto a studiare fisica in modo ben più approfondito, oltre il classico programma scolastico: facendomi aiutare dal mio professore di fisica, reperendo informazioni ove possibile e studiando spesso con un amico, anch’egli molto interessato a questa scienza. Le gare di selezione per le olimpiadi sono articolare in 4 fasi nazionali, di crescente difficoltà; prenderne parte mi ha portato via molto tempo sia per la preparazione a casa sia per il soggiorno di 4 giorni a Senigallia, dove si svolgono le selezioni nazionale, sia per quello di una settimana a Trieste, dove si effettua l’ultima selezione che determina la composizione della squadra internazionale (5 elementi). Se da un lato questi momenti di incontro con altri partecipanti sono stati molti motivanti e utili dal punto di vista del “problem solving”, sicuramente è stato spesso molto difficile conciliarli con la normale attività didattica. Per quanto riguarda la competizione internazionale ho condiviso con la maggior parte degli studenti di altre nazionalità la ovvia difficoltà incontrata nel risolvere i problemi teorici anche se questi ultimi davano l’impressione di avere una maggior dimestichezza nel maneggiare espressioni complesse o nel trattare i dati sperimentali; ciò si comprende considerando il fatto che in quasi tutte le altre nazioni le ore scolastiche dedicate alla fisica sono molte di più e, inoltre, sono previsti corsi specifici, per la preparazione alle olimpiadi, in seguito alle qualificazioni. Ora, dopo il dovuto riposo estivo, mi iscriverò alla facoltà di fisica di Roma (La Sapienza) e proverò a partecipare alla borsa di studio indetta dalla SIF (Società Italiana di Fisica)”.

Il dirigente Amato Polidoro ribadisce i suoi migliori auguri a Francesco e alla sua famiglia, e sottolinea l’eccellente impegno di Francesco Saltarelli anche nel percorso scolastico, come conferma il risultato di 100 con lode riportato agli esami di stato. Sicuramente dedicheremo a Francesco Saltarelli un momento di adeguato riconoscimento all’inizio del prossimo anno scolastico e per il momento sottolinea come l’impegno di alunni eccellenti sia seguito e apprezzato dal nostro liceo. Francesco Valerio, insegnante di Fisica di Saltarelli e responsabile dei corsi di base di preparazione delle olimpiadi di fisica ha sottolineato come il risultato di Francesco sia il piú alto raggiunto da alunni del Liceo Alberti e, a memoria personale, di tutto il basso Lazio e sottolinea come il talento di ciascuno necessita di impegno e lavoro, sicuramente oltre il quotidiano scolastico, se si vogliono raggiungere alti risultati: è questo il messaggio che viene dai grandi di tutti i tempi e che, nel suo “piccolo” ma importantissimo risultato viene anche dal percorso culturale di Francesco Saltarelli e che vale come invito per coloro che svolgono la “professione” di studente.

Dall’8 luglio al 18 a Bangkok si sono svolte le XLII Olimpiadi Internazionali della Fisica. La manifestazione ha visto la partecipazione di 393 studenti provenienti da 84 paesi di tutti i continenti. Il nostro Francesco Saltarelli del Liceo scientifico “L.B.Alberti” ha ottenuto la medaglia di bronzo, un risultato che si commenta da se. La comunitá scolastica del Liceo Alberti ha accolto molto orgogliosamente il risultato.

Le impressioni di Francesco sul percorso effettuato: “Ho conosciuto le Olimpiadi della Fisica in 3° liceo ed allora, nonostante il grande interesse per questa materia, non sono riuscito a passare la fase di istituto. Ciò mi ha spinto a studiare fisica in modo ben più approfondito, oltre il classico programma scolastico: facendomi aiutare dal mio professore di fisica, reperendo informazioni ove possibile e studiando spesso con un amico, anch’egli molto interessato a questa scienza.

Le gare di selezione per le olimpiadi sono articolare in 4 fasi nazionali, di crescente difficoltà; prenderne parte mi ha portato via molto tempo sia per la preparazione a casa sia per il soggiorno di 4 giorni a Senigallia, dove si svolgono le selezioni nazionale, sia per quello di una settimana a Trieste, dove si effettua l’ultima selezione che determina la composizione della squadra internazionale (5 elementi). Se da un lato questi momenti di incontro con altri partecipanti sono stati molti motivanti e utili dal punto di vista del “problem solving” sicuramente è stato spesso molto difficile conciliarli con la normale attività didattica.

Per quanto riguarda la competizione internazionale ho condiviso con la maggior parte degli studenti di altre nazionalità la ovvia difficoltà incontrata nel risolvere i problemi teorici anche se questi ultimi davano l’impressione di avere una maggior dimestichezza nel maneggiare espressioni complesse o nel trattare i dati sperimentali; ciò si comprende considerando il fatto che in quasi tutte le altre nazioni le ore scolastiche dedicate alla fisica sono molte di più ed inoltre sono previsti corsi specifici, per la preparazione alle olimpiadi, in seguito alle qualificazioni.

Ora, dopo il dovuto riposo estivo, mi iscriverò alla facoltà di fisica di Roma (La Sapienza) e proverò a partecipare alla borsa di studio indetta dalla SIF (Società Italiana di Fisica)”.

Il Dirigente Prof. Amato Polidoro ribadisce i suoi migliori auguri a Francesco e alla sua famiglia, e sottolinea l’eccellente impegno di Francesco Saltarelli anche nel percorso scolastico, come conferma il risultato di 100 con lode riportato agli esami di stato. Sicuramente dedicheremo a Francesco Saltarelli un momento di adeguato riconoscimento all’inizio del prossimo anno scolastico e per il momento sottolinea come l’impegno di alunni eccellenti sia seguito e apprezzato dal nostro liceo. Il prof. Francesco Valerio, insegnante di Fisica di Saltarelli e responsabile dei corsi di base di preparazione delle olimpiadi di fisica evidenzia come tale risultato sia il piú alto raggiunto da alunni del Liceo Alberti e, a memoria personale, di tutto il basso Lazio e sottolinea come il talento di ciascuno necessita di impegno e lavoro, sicuramente oltre il quotidiano scolastico, se si vogliono raggiungere alti risultati: è questo il messaggio che viene dai grandi di tutti i tempi e che, nel suo “piccolo” ma importantissimo risultato viene anche dal percorso culturale di Francesco Saltarelli e che vale come invito per coloro che svolgono la “professione” di studente. Un particolare e affettuoso abbraccio anche ai genitori del nostro campione.

Comments are closed.

h24Social