FALSE FATTURAZIONI, SIGILLI PER MEZZO MILIONE DI EURO A UNA SRL DI FONDI

Le Fiamme Gialle di Fondi, al termine di una complessa attività di verifica protrattasi per vari mesi, hanno portato alla luce un giro di fatture per operazioni inesistenti posto in essere da più soggetti appartenenti al medesimo gruppo familiare.

Il sodalizio criminoso, finalizzato alla frode con conseguente evasione fiscale e contributiva a danno dell’Erario, utilizzava operai solo formalmente assunti da società con sede in Latina ma, in realtà, del tutto inesistenti. Di fatto, gli stessi operai venivano pagati e gestiti dalla Srl di Fondi oggetto di indagine e operante nel settore dei trasporti su strada.

A copertura di tale sistema illecito, l’interposizione fittizia di un Consorzio che, attraverso l’emissione di fatture false, creava in capo alla società ricevente un indebito credito di IVA utilizzato per compensare il pagamento di tutte le altre imposte e, al tempo stesso, legittimava il giro di soldi liquidi utilizzati per il pagamento degli stipendi degli operai.

I militari operanti hanno così scoperto il mancato versamento di ritenute previdenziali per circa mezzo milione di euro.

Immediata la denuncia alla Procura della Repubblica di Latina. La titolare dell’indagine Raffaella Falcione, dopo aver esaminato gli atti e disposto gli opportuni accertamenti, ha richiesto ed ottenuto dal G.I.P. Costantino De Robbio, il sequestro per equivalente di tutti gli automezzi della società fondana nonché di due appartamenti intestati all’amministratore.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social