***intervista***PREMIO SUIO TERME, UNA GRANDE SERATA TRA MUSICA ED EMOZIONI, OSPITI GIANNINI, AVATI, RONCATO E VECCHIONI

*LA consegna del premio a Giannini*

Le emozioni del grande cinema, le emozioni della parola poetica e le emozioni della musica d’autore d’eccezione. All’arena di Giardino Belvedere di Suio di Castelforte, la località termale in Provincia di Latina, si è svolta ieri , la seconda edizione del Premio Suio Terme – dal Testo alla parola.
Un grande evento di spettacolo – voluto da Comune di Castelforte, Provincia di Latina e organizzato dalla società Made Eventi di Ferrara –  in occasione della consegna di tre importanti riconoscimenti al cinema italiano a partire da Giancarlo Giannini che ha vinto il “Premio Suio Terme Cinema Italia” un omaggio per la bravura dell’attore nell’interpretare l’italianità del cinema e di esportarla poi a livello internazionale. Giannini, intervistato da Alessandro Pasetti, giornalista ed ideatore del premio, ha raccontato e ripercorso con il pubblico la sua lunghissima carriera, dai film indimenticabili con la Melato alle produzioni Hollywoodiane. A premiarlo, Giampiero Forte, sindaco di Castelforte.
Sul palco del Premio è poi salita la sceneggiatrice candidata all’Oscar Anna Pavignano, per ritirare il “Premio Suio Terme alla sceneggiatura”. Anna Pavignano ha guardato insieme al numeroso pubblico della serata – un tributo al suo lavoro, in particolare i film ideati insieme all’indimenticabile Troisi come Ricomincio da tre, Scusate il ritardo, Le vie del signore sono finite e naturalmente Il postino, certamente uno dei film più poetici ed emozionanti del cinema italiano.
Per concludere la rosa degli importanti protagonisti del mondo del cinema è salito sul palco del Premio Suio Terme il grande maestro Pupi Avati. Il regista ha ricevuto “Il Premio Suio Terme alla carriera e scrittura cinematografica. Davvero straordinario l’intervento di Avati che ha prima raccontato alcuni divertenti aneddoti della sua lunga carriera dietro la telecamera ed ha poi “interrogato” i presenti, con dei quesiti sul mondo della regia e sui termini usati ormai da tutti conosciuti come “motore, azione”.
La serata è stata presentata con estrema bravura dall’attore Alessio di Clemente e dalla conduttrice televisiva Alessia

*Consegna del premio a Pupi AVATI*

Ventura, che hanno accompagnato il pubblico in questo suggestivo viaggio tra musica e parole.
Accanto ai premi dedicati al cinema è stato consegnato un riconoscimento particolare alla fiction “ Non smettere di sognare” di Canale 5, prodotta da Mediaset Fiction. A ricevere il premio, uno dei protagonisti, l’attore Roberto Farnesi che ha recitato nella serie accanto a Katy Saunders e Giuliana De Sio.
L’evento ha visto poi la consegna di un importate premio per la Poesia edita italiana a tre importanti autori del panorama letterario: Claudio Recalcati con l’opera Microfiabe edita da Mondadori, Anna Buoninsegni con l’opera Annalfabeti edita da Unaluna edizioni e Maria Grazia Calandrone con il libro “Sulla bocca di tutti” edito da Crocetti. Le poesie sono state recitate, nel corso della serata, da Alessandro Quasimodo, figlio del Premio Nobel per la poesia che ha inoltre selezionato le opere vincitrici. A Claudio Recalcati è andato il Premio di Vincitore assoluto del Premio che gli è stato consegnato dal grande ospite musicale della serata: Roberto Vecchioni.

In occasione di un premio dedicato alla magia della parola ed alla sua capacità di creare forti suggestioni non poteva mancare la musica d’autore. Il pubblico di Suio si è letteralmente acceso per l’arrivo sul palco del “professore” che cantato prima“Chiamami ancora amore”, il successo di San Remo ed alcuni pezzi indimenticabili come “Luci a San Siro” e “Sogna ragazzo sogna”.
Un tributo al cinema è arrivato anche dalle coreografie di ballo, pensate dalla coreografa Claudia Rossi – bravissima professionista recentemente responsabile del talento show Italia’s Got Talent” e interpretate dal gruppo di ballerini di “Amici” che hanno ballato sulle musiche delle colonne sonore di film indimenticabili come “La strada” e “La vita è bella” e “Il Postino”. Gli interventi cominici della serata sono stati affidati  al comico emergente Davide Giovannetti che ha fatto divertire il pubblico con un’interpretazione di una signora romagnola molto verace e piena di vita.
Il Premio Suio Terme – Dal Testo alla parola è un evento del Comune di Castelforte , con il contributo di Provincia di Latina, Camera di Commercio di Latina, Termare, Sistema Bibliotecario Sud Pontino, Latina Film Commission e dalla società Made Eventi di Ferrara che ha curato la realizzazione generale dell’evento.
Ufficio Stampa : Erika Angelini


You must be logged in to post a comment Login

h24Social