AL VIA LA SETTIMANA CULTURALE FONDANA, IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI

Divenuta oramai una realtà di rilievo nel fitto cartellone di eventi che si svolgono in provincia di Latina e non solo, la Settimana Culturale Fondana è giunta alla sua quinta edizione. Non poche le novità dal punto di vista strutturale e programmatico .

Organizzata dal Comune di Fondi, assessorati alla Cultura, Turismo e  Attività Produttive, in collaborazione con l’associazione Domino, la Settimana Culturale Fondana è un’iniziativa di promozione del centro commerciale naturale “Corso Appio Claudio” di Fondi .

La prima novità, rilevante, riguarda le giornate del 22 e 23 luglio, quando la kermesse culturale si sposterà dal centro urbano, alla zona del lido di Fondi, per una vera e propria anteprima. “Un ulteriore modo – spiega il Maestro Gabriele Pezone, direttore artistico della manifestazione – per unire la città al suo litorale e la magia dell’arte all’atmosfera del mare”.

Nella Chiesa della Regalità di Maria Santissima e San Pio X in località Salto di Fondi, venerdì alle 21.30 ci sarà il concerto del Trio Cameristico di Roma, con Stefano Ribeca al flauto, Lee I Nin al clarinetto, e Marco Cianchi alla chitarra. Verranno eseguite musiche di Kreutzer, Piazzolla, Matiegka e Rossini.

Sabato 22,  nella piazza antistante la stessa chiesa,  alle  21.30, ci sarà  la performance “Viva l’Italia! – Racconto di una nazione che compie 150 anni”, con Marco Lo Russo alla fisarmonica e Marco Grossi, voce recitante; l’evento è curato dell’associazione Giuseppe De Santis.

Da domenica 24 luglio la manifestazione tornerà nel suo luogo naturale, ovvero il centro storico della città, con un programma fitto di eventi, incontri e cultura enogastronomica.  Proprio quest’ultima  trova posto specifico tra i ristoratori fondani che, contrariamente alle scorse edizioni, non presenzieranno più attraverso stand precostituiti per le vie del centro, ma ospiteranno gli ospiti all’interno delle loro location originali, dando modo così agli chef di potersi esprime più liberamente. Tutto questo attraverso menù appositi e costi agevolati.

Contenuti

Nell’ambito musicale il cartellone di questa V edizione racconta da solo la determinazione degli organizzatori nel voler proporre una serie di spettacoli che, specificatamente, si distinguessero uno dall’altro. Spazio ad una dichiarata diversità di generi. La musica classica è rappresentata dalle esibizioni di artisti di livello europeo come il pianista  Roberto Prosseda , tra i protagonisti del “Fondi International Piano Festival”, un vero e proprio evento nell’evento organizzato in collaborazione con l’associazione musicale Ferruccio Busoni, che vedrà in scena tra gli altri ,  direttamente dal “Chiambretti Night…”, il pianista Andrea Bacchetti. Musicista sopraffino, messosi in luce anche come ‘personaggio divertente’ all’interno di uno dei programmi televisivi più visti della stagione. Massimiliano Ferrati, artista di fama internazionale, e Leonora Armellini, finalista al concorso Chopin di Varsavia, sono alcune delle eccellenze di questa kermesse. Nei due giorni di anteprima, il trio Cameristico di Roma e il musicista Marco Lo Russo,  attraverso i loro spettacoli, rappresentano un inizio  di sicuro spessore. Il concerto jazz – bossanova che si terrà lunedì 25 luglio alla Giudea con Tania Tuccinardi, recentemente scritturata per il musical su “Alice nel paese delle meraviglie”, mette in luce la fama di poliedricità musicale che la  Settimana Culturale Fondana vuole avere. Per rafforzare questo concetto/volontà, sono previsti durante la manifestazione,  concerti di  musica ska, jazz; cover di band come i  Beatles, live performance di strumenti a  percussioni, musical, e una serata interamente dedicata  ai mitici anni 70 con la band So70’s interamente composta da musicisti fondani.

Tra gli altri molteplici eventi che troviamo in cartellone, citiamo l’interessante incontro letterario curato da Gianluca Truglio, con il giornalista e scrittore Oliviero Beha; la presentazione del volume “Mal di mare” di Virginia Savona Less, a cura di Virginio Palazzo. L’ambito teatrale avrà anche in questa edizione una novità, rappresentata dalla commedia di Gino Fiore “La sorella di Giovanni” atto unico scritto appositamente per la Settimana Culturale Fondana, che andrà in scena, con alcune repliche, sul terrazzo del castello Caetani.

La pittura sarà rappresentata dalla personale dell’artista  Osvaldo Sabene dal titolo “Tridimentional painting” una serie di quadri visibili con occhialini tridimensionali.

Il cinema, con proiezioni di film cult; il mercatino di artigianato artistico; la Ludoteca per bambini finalizzata all’educazione ambientale; il Corso di pittura a fresco; la Mostra espositiva nell’ambito del Master di II livello denominato “Valorizzazione e mediazione dei patrimoni”; la Mostra fotografica a cura di Vincenzo Bucci, sono iniziative correlate alla manifestazione che si svolgeranno in diverse location del centro storico, grazie alla collaborazione e l’apporto delle realtà associative del territorio come:  “Ferruccio Busoni”, “Delay”, “Il Capannone”, “Chora”, “Fondi Runners”, “Ipomea” e il Centro Studi Musicali “Ars”.

Altra novità di rilievo è rappresentata dall’inserimento nel cartellone eventi del primo memorial “Valentina Sciuto”corsa podistica non competitiva, seguita dalla “1° Corri a Fondi”, competizione podistica competitiva che si correranno nel centro storico della città,  organizzate dall’ASD “Fondi Runners”.

Un programma di eventi che non lascia spazio all’immaginazione, e che sottolinea in modo chiaro la determinazione degli organizzatori nel voler miscelare ambiti, anche molto diversi tra loro, ma che hanno come comune denominatore uno strato sostanziale di evidente cultura.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social