OPERAZIONE ANDROMEDA, UN ANNO E OTTO MESI PER MARIA GIUSEPPINA DI SILVIO

DI SILVIO Maria Giuseppina

Un anno e otto mesi di reclusione, con rito abbreviato, e arresti domiciliari per Maria Giuseppina Di Silvio accusata, nell’ambito del processo Andromeda, di detenzione illegale di armi: due pistole. Così il gup Costantino De Robbio che l’ha condannata soltanto per la detenzione di una delle due armi contestate. Due anni e dieci mesi la richiesta del pm Cristina Pigozzo per la donna che in aula era difesa dall’avvocato Alessandro Paletta. Torna invece nel processo principale Andrea Falzarano: respinta, infatti, la sua richiesta di rito abbreviato

***ARTICOLO CORRELATO*** (Latina: in arresto 11 appartenenti al clan Di Silvio – 20 ottobre -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social