***video***LA SQUADRA MOBILE ARRESTA QUATTRO ESPONENTI DEL CLAN DI SILVIO – CIARELLI

*Le armi sequestrate nel marzo 2010*

AGGIORNAMENTO – Alle prime ore dell’alba, al termine di mirate indagini svolte dalla Squadra Mobile di Latina e coordinate dal Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato per contrastare le attività criminali del clan Ciarelli – Di Silvio, protagonista negli ultimi mesi di gravi fatti delittuosi,  in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere  sono state  tratte in arresto a Latina 4 persone:

Giuseppe Di Silvio, nato a Latina il 30.5.1985, ivi residente;

Andrea Pradissitto, nato a Latina il 27.2.1990, ivi residente;

Simone Grenga, nato a Latina l’1.12.1986, ivi residente;

Vincenzo Falzarano, nato a Latina il 16.9.1983, ivi residente, allo stato già detenuto,

ritenuti responsabili dei reati di porto e detenzione illegale di armi  e munizioni.

*Un momento della conferenza stampa in Questura a Latina*

In particolare le indagini hanno consentito di individuare, sulle armi sequestrate da questa Squadra Mobile in data 29 maggio 2010, presenza di tracce biologiche dalle quali è stato estratto il DNA che è risultato appartenere ai suindicati Giuseppe Di Silvio e Vincenzo Falzarano. Tali risultanze, unite a quanto emerse dalle investigazioni, anche tecniche, avviate dopo il rinvenimento delle armi, hanno consentito di accertare la responsabilità dei predetti nella illecita detenzione delle armi.

Per quanto riguarda , invece, le posizioni di Andrea Pradissitto e Simone Grenga, già tratti in arresto in data 6 marzo 2010 da questa Squadra Mobile in quanto trovati in possesso di quattro pistole e relativo munizionamento, fatto per il quale sono stati condannati alla pena di quattro anni di reclusione, le indagini hanno permesso di verificare la loro pericolosità sociale e, pertanto,la necessità di espiare la pena in regime di detenzione carceraria. Per tali motivi, vista l’istanza della Procura della Repubblica di Latina, inoltrata sulla base di specifiche informative di questo Uffizio, il Tribunale del Riesame di Roma ha disposto la custodia cautelare in carcere per Pradissitto e Grenga.

Al termine delle formalità di rito gli arrestati sono stati associati alla Casa Circondariale di Latina.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Latina: erano pronti a sparare, in manette due pregiudicati – 8 marzo 2010 -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social