PER L’ELIPORTO A FORMIA SI ATTENDE SOLO IL COLLAUDO ENAC

Eliporto tutto ok. “Completati nei giorni scorsi i lavori di installazione dei segnalatori visivi sulla rete dei pali luce da parte della soc. Enel – dichiara Nicola Riccardelli, presidente della commissione lavori pubblici – adesso si attende solo il collaudo dell’Enac con il relativo rilascio di tutte le autorizzazioni in materia di sicurezza dell’impianto. L’adempimento tecnico sul collaudo – da assicurazioni ricevute – è previsto entro una decina di giorni. Nel frattempo sono stati rimossi tutti i pali dismessi e si sta procedendo al taglio dell’erba”.

“Il progetto fa parte di un piano operativo approvato dalla regione Lazio comprendente un numero di 5 nuove elisuperfici realizzati nei Comuni di Ostia, Acquapendente, Terracina, Amatrice e Formia. Questa piazzola – riferisce il presidente della commissione lavori pubblici – è finalizzata ad un’offerta di migliore sanità, accessibile alle urgenze dei cittadini bisognosi di primo intervento. Tutte le opere per la realizzazione del manufatto sono state completate, i tecnici dell’ENAC hanno effettuato con successo una serie di prove per verificare la fattibilità operativa sulla fase aerea di atterraggio e decollo. Simulazioni che hanno riscontrato un risultato positivo. Le nuove piattaforme contribuiranno a creare – è il parere di Riccardelli – una sanità migliore e più accessibile alle urgenze dei cittadini bisognosi di primo intervento. Il progetto eliporto che si avvarrà di un piano di finanziamento e realizzazione da parte della Regione Lazio e dei controlli da parte dell’Enac garantirà un servizio H 24 – gestito dall’ARES – e sarà dotato sul piano della sicurezza di un innovativo impianto di illuminazione ed antincendio”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social