FORMIA: IMPRIGIONATO DAGLI AMI, SOCCORSO E LIBERATO UNO SQUALO

*La verdesca*

*Il momento della liberazione*

Avvistato uno squalo di medie dimensioni nelle acque del Golfo di Gaeta. L’esemplare della specie Prionace Glauca, meglio conosciuta come Verdesca, al momento della segnalazione alla Guardia Costiera di Formia, da parte di un diportista di passaggio, si trovava a tre miglia dalla costa formiana e in gravi difficoltà per la presenza di alcuni ami all’interno della bocca. Immediato l’intervento dei militari della Guardia Costiera, agli ordini del comandante Marco Vgliotti, che raggiunto il luogo della segnalazione con il gommone Alfa 78, contattavano Giovanni Perretta della Stazione Zoologica Ambientale “Chales Darwin” Lazio. Lo squalo, di circa 60 centimetri, è arrivato al porto di Formia ancora vivo.  Perretta, coadiuvato dal personale della Guardia Costiera e costantemente in contatto con gli esperti della Clinica veterinaria del Parco Regionale della Maremma a Grosetto, provvedeva a liberare lo squalo dagli ami. Al termine dell’intervento, il gommone Alfa 78 ha riportato l’animale a tre miglia fuori dal porto di Formia e ha rimesso in libertà l’animale. Sottolinea Vigliotti: “Voglio tranquillizzare i tanti turisti che affollano le nostre coste specie nel fine settimana che l’esemplare di squalo Verdesca che oggi abbiamo salvato, e poi liberato, non costituisce alcune pericolo per l’uomo”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social