TAGLI AL PERSONALE SCOLASTICO, STATO DI AGITAZIONE ALLA GILDA

Stato di agitazione per gli insegnanti aderenti alla Gilda contro i tagli agli organici scolastici. Nel contempo il sindacato ha dato seguito a quanto annunciato alcuni giorni fa inviando una diffida al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e agli Uffici scolastici regionale e provinciale, perchè sia rivista la distribuzione dei tagli a livello regionale. Secondo quanto stabilito, infatti, saranno tagliati 110 posti nelle primarie e 130 nelle superiori, dieci cattedre in meno per il sostegno e 159 posti tagliati nel personale ausiliario. Secondo la Gilda a settembre ci sarà un bidello ogni due plessi, tre ogni cinque. “Chi controllerà e manterrà puliti i locali scolastici? – chiedono dalla Gilda che si dice pronta a prolungare lo stato di agitazione anche quando le aule riapriranno.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social