FONDI: TENTATA VIOLENZA SESSUALE DURANTE LA RAPINA, SI CERCANO DUE STRANIERI

*Il vice questore Massimo Mazio*

Paura nel quartiere della Portella, a Fondi, per una rapina e un tentativo si violenza sessuale ai danni di Monica Bellini, 40enne, titolare del negozio di alimentari “Petit Marchè”, che si affaccia su via dei Volsci. Erano le 21.30 di venerdi, quando due individui, sicuramente stranieri, scuri di carnagione, uno molto alto e l’altro molto basso, sono entrati nel negozio della donna. Mentre uno cercava di sbottonarle la camicetta per abusare di lei, dopo averla gettata a terra, l’altro si dirigeva alla cassa da dove asportava l’incasso del
pomeriggio, 250 euro.

La donna, intanto, facendo appello a tutte le sue forze, ha cercato di svincolarsi dalla presa dell’energumeno, che, come l’altro complice, mostrava di aver bevuto alcolici, dal comportamento che ne denotava un atteggiamento alticcio. A un certo punto, solo grazie a un morso, la donna è riuscita a liberarsi dall’uomo, il più alto dei due.

A volto scoperto e senza l’utilizzo di armi i due sono poi scappati a piedi per i vicoli del centro storico. Immediata la denuncia presso il locale commissariato. Dopo il dettagliato racconto della vittima, il vice questore Massimo Mazio ha subito sguinzagliato i suoi uomini alla ricerca dei due malviventi che però avevano già fatto perdere le loro tracce. Secondo la polizia si tratterebbe di due tossicodipendenti in cerca di denaro facile per arrangiare la giornata o per procurarsi eventuali dosi, sui quali però ora grava anche l’accusa di tentata violenza sessuale. Paura nel quartiere dove l’episodio ha spezzato la quotidiana tranquillità dei residenti. La donna, visibilmente provata, si è infine recata presso il pronto soccorso del San Giovanni di Dio per farsi refertare. Sembra, da quanto è stato dato sapere, che i due sarebbero stati visti aggirarsi nella zona nei giorni precedenti all’aggressione e alla violenza sessuale.


You must be logged in to post a comment Login

h24Social