SABATO 9 LUGLIO LA FESTA DELLA FONTANACCIA A GIULIANELLO DI CORI

Inizia domani, sabato 9 luglio, e proseguirà domenica 10, la Festa della Fontanaccia a Giulianello, un simbolo della comunità locale. Un tempo la fonte del paese, da cui trasudava divertimento, lavoro e senso di libertà; fu il centro di dibattiti sacri e profani, di litigi, di soprusi e di gesti cavallereschi, di antipatie e di amori verso la terra e la propria gente.

La Fontanaccia era un fontanile sorgivo diviso in due vasche ed usato dalle lavandaie del luogo: in quella più grande venivano insaponati i panni e in quella più piccola invece venivano rischiarati. Sullo sfondo vi erano tre grandi olmi curvi sul grano e, sulla collinetta, ulivi e cavalli a pascolare che facevano da cornice a quel via vai di donne, di un’Italia post guerra, che sfilavano sulla via Redena, tappezzata a destra e a manca dai panni stesi ad asciugare, reggendo sulla testa le congoline di rame colme d’acqua.

Interamente sotterrata alla fine degli anni ‘50 sull’onda di un boom, non solo industriale, ma anche urbanistico, spesso poco sensibile al valore dei simboli, essa giace oggi coperta dall’attuale Piazza della Fontanaccia a Giulianello.
Due giorni di festa quindi per ricordare il passato che non torna, ma può farsi sentire vivo solo se lo si cerca, riordinando i torti subiti da una popolazione che si oppose a tale progetto nel silenzio assordante di chi tirò fuori le scuse dei costi di manutenzione, di allagamento e piccoli cedimenti del terreno, fognature intasate e così via.
Con un piccolo sforzo, assicurano gli organizzatori, gli occhi potranno tornare a vedere, di fronte a loro, le vasche ricolme di acqua scrosciante e le donne a lavoro mentre intonavano i canti popolari.

Ricco il programma del week end: si comincia domani alle 18.30 con la gara di briscola e alle 20 l’apertura dello stand enogastronomico. Alle 20.30 il simpatico presentatore Marco Petrella darà inizio alla serata musicale con l’Orchestra Lucia Magica Follia, con balli di gruppo, liscio e latino americani, che proseguirà alle 22 con Peter canta Elvis, un tributo al mitico Elvis Presley. Domenica, invece, alle 17., giochi per bambini (tiro alla fune. Corsa coi sacchi…) e alle 18.00 lo spettacolo del gruppo folkloristico “Jo Menaturo”, prima dell’apertura dello stand enogastronomico alle 19.30. Alle 20.30 la splendida e brava presentatrice Claudia darà inizio alla serata che prevede tanta musica dal vivo con l’Orchestra Rita Band, prima e dopo il Maurizio Mattioli Show delle ore 22.

Comments are closed.

h24Social
[ff id="2"]