OMICIDIO COLELLA: GIUDIZIO IMMEDIATO DAL 13 OTTOBRE PER CARLO EMANUELE CALIMAN, PER L’ACCUSA CI FU PREMEDITAZIONE

Carlo Emanuele Caliman

Il sostituto procuratore Marco Giancristofaro ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato nei confronti del 39enne Carlo Emanuele Caliman reo confesso dell’omicidio della ex fidanzata Valentina Colella avvenuto lo scorso 15 marzo a Spigno Saturnia. Il processo partirà il prossimo 13 ottobre come fissato dal Gip Tiziana Coccoluto. Omicidio volontario aggravato dalla premiditazione l’accusa nei confronti dell’agente di Polizia Provinciale che uccise Valentina con due colpi sparati dalla sua pistola di ordinanza prima di costituirsi presso il commissariato di pubblica sicurezza di Formia. Nel frattempo, la famiglia Colella potrà visionare “il provvedimento di assegnazione della qualifica integrativa di agente di pubblica sicurezza”. Sono scaduti infatti oggi i termini per i quali Carlo Emanuele Caliman avrebbe potuto opporsi alla richiesta proveniente dalla famiglia Colella attraverso l’avvocato Ferruccio Rizzi. A seguito della richiesta di accesso, infatti, la Prefettura di Latina aveva informato, attraverso una lettera inviata per conoscenza a Elio Colella e Marisa Venturino, che il reo confesso dell’omicidio aveva tempo dieci giorni dal ricevimento della missiva per opporsi alla richiesta dei genitori di Valentina. A precisa domanda, l’avvocato Corrado De Angelis, difensore dell’agente di polizia provinciale, ha confermato che da parte del suo cliente non c’è stata alcuna opposizione alla richiesta. Stante così i fatti, nei prossimi giorni la Prefettura di Latina provvederà a far arrivare ai Colella la documentazione richiesta che va a integrare quanto già ottenuto dal settore risorse umane della Provincia di Latina ovvero i titoli di referenza e autocertificazioni che hanno contribuito al riconoscimento dell’idoneità e, quindi, al rilascio del certificato di porto d’armi all’agente della polizia provinciale.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Uccide l’ex compagna a colpi di pistola, ARTICOLO e VIDEO – 16 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (L’autopsia: un solo colpo avrebbe ucciso Valentina Colella – 16 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (I funerali di Valentina Colella – 18 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (La famiglia Colella chiede di visionare la documentazione di assunzione nella Polizia Provinciale di Carlo Emanuele Caliman – 4 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Valentina Colella, la confessione del “prete” – 16 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, consegnata alla famiglia di Valentina la delibera sull’assunzione di Caliman in Polizia – 7 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, la famiglia di Valentina prosegue le indagini su Carlo Emanuele Caliman – 14 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, l’avvocato della famiglia di Valentina interroga la Prefettura – 1 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, la Prefettura non risponde, l’avvocato della famiglia di Valentina ricorre al Tar – 29 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Colella, la Prefettura di Latina ha risposto – 30 giugno -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social