FURTI AGGRAVATI IN PROVINCIA, TRE DENUNCE E DUE ARRESTI

Nella giornata di ieri  i Carabinieri del locale Comando Stazione di Cori, traevano in arresto un pregiudicato di origini Croate , N.M. 19 enne, dimorante presso un campo nomadi di Latina, intercettato da una pattuglia di militari, a bordo di un’autovettura, subito dopo avere commesso un furto, unitamente ad altri complici, in un’abitazione del posto. Il tentativo di fuga del malvivente risultava vano e così pure la resistenza opposta ai Carabinieri all’atto del suo arresto, mentre i complici riuscivano ad allontanarsi separatamente, con la refurtiva, consistente in  monili in oro per un valore di oltre 5000 euro.
Il fermato è stato trasferito in camera di sicurezza in attesa di rito direttissimo.
I complici sono tuttora attivamente ricercati.
Nello stesso giorno i Carabinieri del Comando Stazione di San Felice Circeo, a conclusione di specifica attività investigativa, individuavano e denunciavano all’Autorità Giudizizaria i tre autori del furto di una cannella in acciaio installata su una fontana pubblica in Borgo Montenero.
La refurtiva è stata rinvenuta e restituita all’ufficio tecnico del Comune di San Felice Circeo per il ripristino della fontana.
Mentre nella notte,  i Carabinieri dei Comandi Stazione di Sezze Romano e Latina Scalo, nell’ambito di un servizio consorziato per il controllo del territorio, traevano in arresto un giovane di Sezze, L.P.V. 23 enne, sorpreso in flagranza di reato, unitamente ad altri complici riusciti a dileguarsi, mentre asportava dall’interno di un cantiere, materiale edile per un valore di 1000 euro.
Il setino è stato trasferito in camera di sicurezza in attesa di rito direttissimo, la refurtiva recuperata veniva invece consegnata ai proprietari.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social