ITRI, VENERDI CON LA SCOPA IN MANO PER RIPULIRE PIAZZA SANT’ANGELO.

Maria Civita Saccoccio, presidente del Comitato Sant'Angelo

Il Comitato Sant’Angelo di Itri scende “in piazza” per assicurare un’estate igienicamente migliore a residenti e turisti del centro storico alto. Per venerdi 8, infatti, alle ore 17, convocati da Maria Civita Saccoccio, dinamica presidente del Comitato Sant’Angelo, moltissimi volontari si adopereranno per ripulire e rendere ancora più accogliente la piazza di Sant’Angelo, la cuspide degli spazi urbanistici del centro aurunco nell’accoglienza di turisti che visitano sempre più numerosi i complessi monumentali del prezioso cuore del centro storico.

Da quella piazza, infatti, oltre a godere un panorama tanto suggestivo che spazia dal promontorio di Gaeta e di Monte Orlando all’orizzonte marino che abbraccia le isole campane, dal centro operativo di Itri bassa alla catena dei monti Aurunci che contornano lo scenario tutt’intorno al paese, ci si addentra nei meravigliosi vicoli che portano al castello medioevale, da poco restaurato, alla chiesa di San Michele Arcangelo, di inconfondibile stile romanico, realizzata su un preesistente tempio pagano, ai ruderi della chiesa di Santa Maria, con l’annesso campanile di chiara impronta arabo-bizantina, che ricorda una identica costruzione che si trova nella perla di Ravello, affacciata sull’irripetibile paradiso della costiera amalfitana.

E l’elenco dei siti visitabili non finisce qui, perchè nei pressi ci sono i resti della casa natale di Michele Pezza, meglio ricordato come Fra’ Diavolo, il quartiere La Giudea, via Edera e altri luoghi e scorci che hanno fatto la fortuna turistica di Itri alta. Quella di venerdi è l’ennesima pregevole iniziativa del Comitato presieduto da Maria Civita Saccoccio, che ha allestito per l’estate un programma dalla sicura valenza sotto l’aspetto del richiamo turistico.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social