ITRI, MOBILITAZIONE PER REGOLAMENTARE LA CAVA “SAN PELLEGRINO”

Cava San Pellegrino a Itri

Mobilitazione, a Itri, degli aderenti al comitato spontaneo “una cava in regola”, in occasione dell’arrivo, giovedi, a Fondi (ore 11,30) e a Gaeta (nel pomeriggio) di Goletta verde e dello staff di Legambiente Lazio per fare il punto sugli abusivismi e sugli ecomostri monitorati nel Lazio.

Con loro anche Lorenzo Parlati, segretario regionale di Legambiente Lazio. Da Itri è partito l’appello a quanti si sono mobilitati per ottenere che la cava “San Pellegrino”, del gruppo “Unicalce” si metta in regola. Polveri, rumori, distruzione di una collina, brillamento di mine e altri grossi disagi sono stati denunciati a più riprese ed è stato investito del problema la stessa Legambiente regionale che si è mostrata disponibilissima e che ha fornito i recapiti cui par pervenire segnalazioni di ogni genere. Eccoli: Valentina Romoli Centro di Azione Giuridica/Osservatorio Ambiente e Legalita’ Legambiente Lazio viale Regina Margherita n. 157 cap 00198 Roma tel 06 85358051/77 fax 06 85355495
www.legambientelazio.it v.romoli@legambientelazio.it

Un'altra immagine della Cava San Pellegrino

Ebbene, in occasione dell’arrivo nel sud pontino della task force degli ambientalisti per eccellenza, che proprio mercoledi 6 hanno denunciato di nuovo il fenomeno delle cave pericolose, da Itri è partito l’appello a quanti si sentono coinvolti nella battaglia, ad essere presenti a Fondi alle 11.30 di giovedi 7. Si presenterà a voce il problema dell’ecomostro di Itri a Lorenzo Parlati e si cercherà di condurlo di persona a Itri per fargli vedere l’assurdità di un ecomostro che “NON DEVE ESSERE CHIUSO”, ma che deve rispettare le regole imposte dal Piano rumore, approvato all’unanimità dal comune due anni fa e contro il quale la multinazionale della calce  (i cui prodotti non vengono usati solo dall’edilizia locale, ma soprattutto dagli altiforni delle acciaierie, per alimentarli) ha fatto ricorso al TAR, dandone comunicazione al comune il 12 maggio scorso.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social