NASCE L’ “ITRI FOLK POP GROUP”.

L’impegno del Centro Anziani di Itri “Madonna delle Grazie” continua a concretizzarsi in importanti iniziative di aggregazione nella comunità locale. Appena il 2 giugno scorso si è svolta a Itri presso la struttura geodetica di Piazza Carabinieri d’Italia l’annuale saggio della scuola di ballo del Centro Anziani. L’evento, a cui hanno partecipato, dando prova delle proprie capacità, oltre settanta soci, raccolti nei due gruppi condotti dalle maestre Arianna Espositore e Felicia Tedeschi, è stata l’occasione per annunciare, con sorpresa, la costituzione del gruppo folcloristico popolare della città di Itri “Itri folk pop group”. Si tratta di una coraggiosa sfida che il Centro Anziani “Madonna delle Grazie” intende intraprendere con l’intento di arrivare a formare un gruppo composto da ben diciotto coppie, sei musici, sei cantori, sei tamburelli e che, sicuramente, da un lato svolgerà un ruolo di aggregazione sociale di non trascurabile rilievo e dall’altro porterà lustro alla cittadina itrana ovunque svolgerà le proprie esibizioni.

Il presidente del Centro Enrico Annunziata in occasione del saggio del 2 giugno ha ricordato come “da poco più di cento iscritti, alla sua elezione nel marzo 2008, si sia ormai arrivati agli oltre trecentocinquanta attuali innescando un circolo virtuoso di iniziative: dai corsi di alfabetizzazione ai cinque corsi di informatica di base realizzati nel 2010; dai tornei di carte a quelli di bocce, dalla scuola di ballo alle numerose serate sociali, gite sociali e vacanze. Inoltre, sempre in unità di intenti con il segretario del Centro, Ferruccio Cardi, stiamo preparando, tramite l’associazione di promozione sociale “ad Elisa”, costituita a fine 2009, la creazione di una vera e propria casa-famiglia fortemente legata alle attività sociali della città con una prospettiva più moderna ed avanzata”.

Questo conferma come il Centro Anziani si sia ormai affermato quale una dinamica ed effervescente esperienza nel contesto delle realtà associative itrane a cui necessita il concreto sostegno e la collaborazione della cittadinanza e degli enti preposti a prescindere dalle polemiche transitorie legate tradizionalmente all’agire umano con l’auspicio anzi che queste iniziative possano rappresentare uno stimolo per tutti a contribuire al progresso morale e sociale della comunità itrana.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social