FONDI, NESSUN ACCORPAMENTO PER L’ESTATE DEI REPARTI DI GINECOLOGIA E OSTETRICIA

Rispetto a una ipotesi di accorpamento dei reparti di ginecologia e ostetricia dell’ospedale San Giovanni di Dio per i prossimi mesi di luglio e agosto, che si sarebbe determinata in ragione delle ferie estive del personale infermieristico e che avrebbe comportato la temporanea sospensione dei ricoveri ginecologici, su sollecitazione del responsabile del reparto Giuseppe Sorrenti e a seguito di specifico interessamento del sindaco di Fondi Salvatore De Meo, l’Azienda Sanitaria ha determinato di autorizzare in deroga l’attivazione del lavoro straordinario per il personale interessato in attesa di assegnare a breve termine due nuove unità infermieristiche nell’ambito della rimodulazione avviata per gli ospedali di Gaeta e Sezze.

Altrettanto tempestiva è stata la sostituzione di una unità medica nel medesimo reparto, che il Direttore Generale ASL Renato Sponzilli ha immediatamente disposto per garantire continuità ad uno dei punti di forza del S. Giovanni di Dio, che ultimamente aveva registrato alcune difficoltà anche a causa della temporanea indisponibilità di un’altra unità medica, anch’essa prontamente surrogata.

“In questa fase particolare dovuta alla complessiva riorganizzazione della sanità pontina – dichiara il sindaco De Meo –, e in concomitanza con il delicato periodo delle ferie estive, desidero ringraziare tutti gli operatori sanitari del nostro ospedale per la dedizione al lavoro costantemente dimostrata, ed in particolare Sorrenti, che in questa fase contingente nonostante le difficoltà ha dimostrato grande senso di responsabilità ed abnegazione. Come riferitomi dalla Direzione Generale, dal prossimo 1° luglio – informa il Sindaco – sarà attiva la reperibilità notturna di Ecografia e contemporaneamente il Laboratorio analisi verrà sostenuto nel periodo estivo al fine di non determinare alcuna interruzione del servizio. Ho rappresentato al direttore Sponzilli la mia preoccupazione relativamente al Pronto soccorso di Fondi a causa della limitatezza delle unità mediche nel periodo estivo. Per quanto ci sia già stato un impegno fattivo della Direzione sanitaria ad individuare personale per questo reparto cruciale, soprattutto alla luce delle emergenze che si determineranno nei mesi di maggior afflusso turistico, ho chiesto un impegno sistematico per il futuro, a garanzia dell’utenza del nostro comprensorio. Resta inteso che una più compiuta definizione del futuro assetto del nostro presidio ospedaliero potrà aversi solo con il nuovo Atto aziendale, di cui auspico al più presto la presentazione, poiché rappresenta lo strumento essenziale per pervenire alla qualificazione delle strutture ospedaliere e delle professionalità esistenti al loro interno, tenendo conto della domanda sanitaria espressa dai cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social